Aziende a scuola di sostenibilità: nasce la piattaforma Onu per misurare l’impatto ambientale

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

Imprese a scuola di sostenibilità. Si chiama Sdg Action Manager la piattaforma online (gratuita) sviluppata dall’Onu per aiutare le imprese a misurare il loro impatto in termini di sostenibilità. «In Italia promuoveremo la piattaforma presso le aziende con profili di sostenibilità più o meno strutturati — dice Daniela Bernacchi, segretario del Global Compact Network Italia —. Pensiamo possa essere di interesse anche per le Pmi, che necessitano di strumenti di supporto nel loro percorso verso i 17 obiettivi dell’Onu».

Facebook a colloquio con l’Unione europea. «L’Ue è pronta a mettere in campo misure vincolanti se le piattaforme non si autoregolamenteranno sul fronte dell’hate speech e delle fake news». Questo il monito ribadito dall’Ue ai colossi del web durante l’incontro di ieri tra i commissari e Mark Zuckerberg. Un incontro durante il quale si è discusso del tema della responsabilità per i commenti e i post che incitano all’odio o al terrorismo, della diffusione di fake news, del copyright per gli editori. Esclusa dai colloqui la web tax, anche se pochi giorni fa il capo di Facebook fa si era detto disponibile a pagare più tasse, aprendo di fatto all’ipotesi di una tassa sul web concordata in sede Ocse.

Google ha avviato trattative con alcuni editori per il pagamento di diritti di licenza per i contenuti da inserire in un pacchetto dedicato alle news, riporta il Wall Street Journal. «Vogliamo dare alle persone giornalismo di qualità – ha commentato l’azienda in una nota – È importante per una democrazia informata e aiuta a sostenere un’industria editoriale sostenibile».

Le tecnologie digitali hanno superato l’industria aerospaziale per «carbon footprint»: quasi il 4% di tutte le emissioni di CO2 sono attribuibili al trasferimento globale di dati e all’infrastruttura necessaria, contro il 2,5% dell’aviazione. Greenpeace stima che il settore dell’IT consumi il 7% dell’elettricità globale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%