Dl Intercettazioni: Senato conferma fiducia con 156 sì

L’assemblea del Senato ha approvato la fiducia posta dal governo sul decreto legge intercettazioni che ora passa all’esame della Camera, in seconda lettura. I voti a favore sono stati 156, quelli contrari 118, nessun astenuto.

Matteo Renzi, che ha assicurato il voto di fiducia di Italia Viva all’esecutivo, non era presente in aula, assente giustificato, e quindi non ha votato la fiducia. Egualmente assenti giustificati anche Matteo Salvini della Lega e Vito Crimi del Movimento 5 Stelle.

Il provvedimento deve essere convertito in legge entro il 29 febbraio prossimo, pena la decadenza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, Riffeser (Fieg) alla Camera chiede più risorse (-403 milioni nel 1° semestre) e indica sei punti per evitare la desertificazione

Editoria, Riffeser (Fieg) alla Camera chiede più risorse (-403 milioni nel 1° semestre) e indica sei punti per evitare la desertificazione

Facebook, critiche di manager e dipendenti a Zuckerberg: non fa nulla contro Trump. Lui si difende: decisione dura

Facebook, critiche di manager e dipendenti a Zuckerberg: non fa nulla contro Trump. Lui si difende: decisione dura

Lavazza lancia un docufilm dal contenuto sociale. Giorda: una storia di rinascita e speranza; commerce adv sempre più importante

Lavazza lancia un docufilm dal contenuto sociale. Giorda: una storia di rinascita e speranza; commerce adv sempre più importante