Editoria, Cdr de La Stampa a Molinari: scarso rispetto per la rappresentanza sindacale e il corpo redazionale

Qui di seguito il comunicato del Cdr de La Stampa – Il Comitato di redazione de La Stampa esprime sconcerto e preoccupazione nei confronti del direttore Maurizio Molinari, che per l’ennesima volta ha dimostrato scarso rispetto verso la rappresentanza sindacale e, quindi, tutto il corpo redazionale, scavalcando i ragionamenti in atto in vista dell’attuazione del nuovo piano digitale, che prevede pesanti tagli alle buste paga e trasferimenti. Un comportamento che il Cdr censura con fermezza, auspicando un immediato ripristino delle corrette relazioni sindacali, indispensabili per traghettare, sì, il giornale nel futuro, ma garantendo la qualità dell’informazione e i posti di lavoro. Il Comitato di redazione respinge dunque il metodo dell’imposizione che nega ogni sereno confronto tra il direttore e i suoi giornalisti. Prosegue lo sciopero delle firme.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali