Giornalisti da tutto il mondo condannano l’azione giudiziaria contro Julian Assange e invitano a firmare una petizione

1200 giornalisti di 98 paesi hanno rilasciato oggi una dichiarazione congiunta in difesa dell’editore di Wikileaks Julian Assange, in vista della procedura di estradizione verso gli Stati Uniti da parte di un tribunale britannico, a fronte di accuse di spionaggio. Il caso giudiziario avrà inizio il 24 febbraio.

Questa è la prima volta che l’Espionage Act statunitense viene usato contro qualcuno per aver pubblicato informazioni fornite da un whistleblower (informatore, ndr). Tutti i giornalisti utilizzano informazioni da fonti riservate e per tale ragione azioni legali di questo tipo costituiscono un precedente estremamente pericoloso, che minaccia i giornalisti e i mezzi d’informazione del mondo intero. I firmatari sostengono che la detenzione di Assange e i procedimenti giudiziari a suo carico costituiscono un grave fallimento della giustizia.

“È molto raro che i giornalisti uniscano le loro voci su un problema. In effetti, le dimensioni e l’ampiezza di questa dichiarazione congiunta dei giornalisti potrebbe non avere precedenti”, ha detto la portavoce Serena Tinari.

Ecco la dichiarazione completa, tradotta in otto lingue (compresa quella italiana, ndr): https://speak-up-for-assange.org
(Fonte AgoraVox)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Video correlati

Disney+ da oggi in Italia a 6,99 euro al mese, partnership con Tim. Consumo di banda ridotto del 25% –  SPOT CANTATO DA MINA Disney+ da oggi in Italia a 6,99 euro al mese, partnership con Tim. Consumo di banda ridotto del 25% –  SPOT CANTATO DA MINA

Disney+ da oggi in Italia a 6,99 euro al mese, partnership con Tim. Consumo di banda ridotto del 25% – SPOT CANTATO DA MINA

Lo spot FCA che richiama la bellezza più autentica del Paese Lo spot FCA che richiama la bellezza più autentica del Paese

Lo spot FCA che richiama la bellezza più autentica del Paese

Creatività nell’era CoronaVirus – Coro virtuale ‘Va pensiero’ dell’International Opera Choir Creatività nell’era CoronaVirus – Coro virtuale ‘Va pensiero’ dell’International Opera Choir

Creatività nell’era CoronaVirus – Coro virtuale ‘Va pensiero’ dell’International Opera Choir