Non solo TikTok. ByteDance diversifica i suoi affari e punta su musica e videogiochi

Condividi

ByteDance, l’azienda cinese proprietaria di TikTok, astro nascente dei social, ha deciso di diversificare gli affari. La società sta allargando il suo perimetro e, dopo il lancio di un servizio di musica in streaming in India e una app di servizi finanziari, ha rilevato un paio di aziende nel settore videogame, mentre starebbe valuterebbe di introdurre anche una versione a pagamento di TikTok.
Inoltre secondo il Financial Times, inoltre, la startup a breve potrebbe quotarsi alla Borsa di Hong Kong.

Zhang Yiming, fondatore di ByteDance

“Stanno costruendo un ecosistema che ha meno rischi, che non fa affidamento soltanto su un prodotto”, ha spiegato l’analista Matthew Brennan al Wsj. TikTok presente in 150 Paesi, ha chiuso il 2019 con 800 milioni di utenti, di cui 300 milioni fuori dalla Cina. Una crescita esponenziale che ha esposto la società ai dubbi e ai sospetti delle autorità internazionali, soprattutto quelle americane, che non vedono di buon occhio il rapporto della compagnia con le autorità cinesi.