Classifica AudiwebWeek informazione online (10-16 febbraio). Effetto Coronavirus: crescono quasi tutti i siti di news

Situazione ribaltata in febbraio rispetto all’ultima rilevazione di Audiweb Week, che risale a dicembre (in gennaio i dati non sono stati diffusi), quando il traffico di quasi tutti i giornali online era in calo. Nella settimana dal 10 al 16 febbraio, al contrario, quasi tutti i brand di informazione in senso stretto – quelli della categoria Current Events & Global News di Nielsen – hanno registrato una crescita notevole degli utenti unici. È l’effetto del coronavirus che ha attirato l’attenzione sui siti di news in tutto il mondo. In Cina i primi casi di Covid-19 sono stati identificati alla fine di dicembre e il primo decesso risale al 9 gennaio; nel nostro Paese l’allarme è iniziato il 31 gennaio, quando due turisti cinesi a Roma sono risultati positivi al virus. L’escalation dell’epidemia c’è stata il 21 e 22 febbraio, con decine di contagiati in Lombardia e Veneto, ma nella settimana della rilevazione l’allarme era già molto alto e anche la domanda di informazione da parte del pubblico online, come confermano i dati di Audiweb Week.

Classifica Audiweb Week febbraio

Il Corriere della Sera è passato da 11 milioni a oltre 13 milioni di utenti unici (+19% rispetto alla prima settimana di dicembre) e si conferma al primo posto della nostra classifica, seguito da Repubblica con 10 milioni 900 mila (+4%). TgCom24 totalizza 10 milioni 200mila utenti unici (+20%) e sale al terzo posto, superando Il Messaggero, l’unico brand di news in calo rispetto alla precedente rilevazione (-4%). Quinto si conferma Fanpage, il quotidiano online edito da Ciaopeople, in crescita del 16%. Ancora meglio (+20%) fa Il Fatto Quotidiano, che sale al sesto posto, superando La Gazzetta dello Sport e Giallo Zafferano. Nono è il portale Virgilio e decimo il quotidiano Leggo (+13%).

Aumenti notevoli del traffico registrano anche LaStampa.it (+13%), Il Gazzettino (+17%) e Il Mattino (+35%). Ancora più sensibili gli exploit di alcune testate native digitali come Il Post (+38%), Affaritaliani (+32%), TPI (+49%) e Notizie.it (+54%).

Molto significativi anche i dati sui video (quelli dell’ultima colonna). Al primo posto in questa particolare classifica c’è sempre Fanpage, con 3 milioni 800mila utenti unici, tallonato da TgCom24 che è passato da 185mila utenti della precedente rilevazione ai 3,6 milioni attuali, grazie al completamento della taggatura, vale a dire l’inserimento nei video dei tag necessari per la rilevazione del traffico. Terza è Repubblica (2,6 milioni), quarto il Corriere della Sera (2,3 milioni), quinta la Gazzetta dello Sport (2 milioni).

Non sono più rilevati da Audiweb il quotidiano Libero, che in dicembre era decimo con 5 milioni di utenti unici, e l’agenzia di informazione Adnkronos (38esima). Sono entrati invece a far parte della rilevazione il sito sugli sport motoristici FormulaPassion, il network di siti tematici di Web365 e l’edizione italiana di Mashable, giornale online di tecnologia e cultura digitale che fa capo al gruppo Gedi.

Per segnalare novità e altre informazioni utili per la corretta interpretazione dei dati, scrivere a cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Coronavirus: il 3 aprile le stelle Nba tornano in campo, ma solo in maniera virtuale

Coronavirus: il 3 aprile le stelle Nba tornano in campo, ma solo in maniera virtuale

Vivendi finalizza la vendita del 10% di Umg a un consorzio Tencent. 100% dell’azienda valutato 30 miliardi

Vivendi finalizza la vendita del 10% di Umg a un consorzio Tencent. 100% dell’azienda valutato 30 miliardi

Barcellona, Messi e compagni si tagliano il 70% dello stipendio. “Aiuteremo i dipendenti del club”

Barcellona, Messi e compagni si tagliano il 70% dello stipendio. “Aiuteremo i dipendenti del club”