Mediaset, il progetto Mfe va avanti. Il Tribunale olandese rigetta il ricorso di Vivendi

Il Tribunale di Amsterdam ha rigettato le istanze cautelari presentate da Vivendi “con le quali si chiedeva di bloccare la fusione transfrontaliera tra Mediaset e Mediaset España”. Lo comunica una nota di Mediaset, nella quale ribadisce che il progetto ‘Mfe-MediaForEurope’, la società nella quale Mediaset intende concentrare le sue attività, è “pertanto confermato e procede”.

“La corte olandese, spiega la holding tv, “ha respinto tutte le richieste di Vivendi, ritenendo il sistema di voto maggiorato Svs conforme alla legge olandese, così come l’intero piano di fusione”.

Nel collage (foto Ansa), da sinistra: Vincent Bollorè e Pier Silvio Berlusconi

Dopo Amsterdam e il pronunciamento del Tribunale di Milano, che nelle scorse settimane in Italia ha sbloccato la fusione con Mediaset Espana e quindi l’avvio di Mfe, resta da attendere la decisione del Tribunale di Madrid sul ricorso presentato da Vivendi in Spagna dove le delibere di fusione sono ancora ‘congelate’.  Oltre a possibili appelli, è attesa anche la decisione della Corte di Giustizia europea sul ricorso contro il Tuf della ‘legge Gasparri’ che ha imposto ai francesi di scegliere tra la partecipazione rilevante nel Biscione o in Tim.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Gedi: Perrore e Cir acquistano da Exor azioni di Giano Holding per partecipazione nell’editrice

Gedi: Perrore e Cir acquistano da Exor azioni di Giano Holding per partecipazione nell’editrice

Diritti tv: la Seria A sollecita Sky per il pagamento della rata di maggio, ma non oscura le partite

Diritti tv: la Seria A sollecita Sky per il pagamento della rata di maggio, ma non oscura le partite

Cresce in Italia l’attenzione sugli eSports. Ma anche il virtuale ha bisogno di tifosi live

Cresce in Italia l’attenzione sugli eSports. Ma anche il virtuale ha bisogno di tifosi live