Twitter: il fondo Elliott compra azioni per un miliardo di dollari. A rischio il ceo Dorsey

Il fondo di investimento Elliott Management, fondato da Paul Singer, maxi donatore repubblicano ora alleato di Donald Trump, ha acquistato circa un miliardo di azioni di Twitter (l’arma di comunicazione del tycoon) e ora, dopo aver nominato quattro consiglieri nel board, vorrebbe optare per un cambio al vertice della società.

Paul Singer, Ceo di Elliott Management Corporation (Foto Ansa – EPA/REMY STEINEGGER/WEF/SWISS)

Secondo i media Usa l’intenzione sarebbe quella di sostituendo con un manager full time l’attuale ceo, Jack Dorsey, co fondatore del sito di microblogging. Dorsey infatti guida anche Square, compagnia di pagamenti da lui fondata, in più, lo scorso novembre, ha annunciato di voler vivere in Africa per 3-6 mesi. La mossa aveva irritato gli investitori frustrati dalle performance di Twitter sotto la sua guida, e preoccupati che il social possa non sfruttare appieno le potenzialità pubblicitarie offerte dagli eventi in programma nei prossimi mesi – tra le Olimpiadi a Tokyo e le presidenziali Usa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA