Mibact: Nicola Borrelli torna in carica alla DGCinema Audiovisivo. A Orrico la delega su cinema e audiovisivo

Nicola Borrelli prenderà nuovamente il timone della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Mibact, che ha già guidato per quasi un decennio fino a febbraio dell’anno scorso quando è stato sostituito da Mario Turetta, l’ex direttore de la Venaria Reale e del Consorzio Residenze Reali Sabaude.

Il ritorno di Borrelli era nell’aria da tempo ma ad ufficializzarlo è stato il ministro Dario Franceschini, venerdì scorso, davanti a tutte le categorie del cinema e dell’audiovisivo al termine di una affollata riunione sull’emergenza coronavirus, in cui erano presenti tutte e categorie di settore che hanno risposto con applausi scroscianti alla notizia. Tanto calore è dovuto al fatto che il settore si era sentito orfano dopo l’uscita di Borrelli, uno che conosce a menadito il settore ed ha le competenze e l’esperienza necessarie, tanto più in questa fase, in cui si sta riscrivendo il tax credit e si devono completare e/o adeguare cambiare i decreti delegati della Legge cinema.

Nicola Borrelli (Foto ANSA/CLAUDIO ONORATI)

Nel passaggio di consegne, che ci sarà tra pochi giorni alla DG Cinema, Turetta lascerà il passo a Borrelli per assumere la guida della direzione Generale Educazione e ricerca del Mibact.

Altra novità che arriva dal Mibact è che la sottosegretaria pentastellata Anna Laura Orrico ha finalmente ottenuto la delega sul cinema e l’audiovisivo dopo averla insistentemente rivendicata. L’altra sottosegretaria dem Lorenza Bonaccorsi ha avuto quella sul Turismo.
Fresca di delega, la giovane sottosegretaria è volata al Festival di Berlino dove hanno trionfato l’Italia e la Rai per i due Orsi vinti da Elio Germano per ‘Volevo nascondermi’ e dai fratelli D’Innocenzo per ‘Favolacce’. Due film targati Rai Cinema.

La Orrico ha anche preso parte alla riunione convocata da Franceschini sul coronavirus che sta flagellando principalmente il settore dell’esercizio.

Anna Laura Orrico (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

Al Mibact il cinema e l’audiovisivo appaiono dunque molto ben presidiati tra la sottosegretaria grillina da una parte, e i tre pesi massimi franceschiniani dall’altra. Parliamo del segretario generale del Mibact Salvatore Nastasi, tornato ad essere l’eminenza grigia del ministero, Lorenzo Casini, storico capo della segreteria del ministro e Nicola Borrelli, guarda caso i tre caballeros che hanno fatto la Legge per l’audiovisivo, da tutti considerata l’architrave del sistema.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> Venerdì 3 e Sabato 4 luglio </strong> Conti vince facile, Bonolis stacca Incontrada e D’Alessio

Venerdì 3 e Sabato 4 luglio Conti vince facile, Bonolis stacca Incontrada e D’Alessio

Vito Nobile nominato direttore generale del quotidiano Il Tempo e del Gruppo Corriere

Vito Nobile nominato direttore generale del quotidiano Il Tempo e del Gruppo Corriere

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom