‘Il mattino di Padova’ (Gedi) gratis a Vo’ per gli abitanti della zona rossa

Nella zona rossa di  Vo  da oggi  e fino al termine della quarantena ”Il mattino di Padova’  distribuirà gratuitamente 300 copie e altre 200 de “la Repubblica”, quotidiani entrambi legati al gruppo Gedi.

Crediamo che l’accesso all’informazione sia uno dei diritti del cittadino, e in condizioni così limitanti non potevamo che contribuire a ripristinare questo diritto, scrive il quotidiano. L’iniziativa, che parte dal “Mattino”, ha trovato la piena collaborazione del prefetto di Padova Renato Franceschelli e ovviamente il forte appoggio del sindaco Giuliano Martini.
Per introdurre i quotidiani all’interno dell’area comunale è stata infatti necessaria una deroga prefettizia. Alle 6 di ogni mattina le 500 copie di giornali saranno depositate al check point 1 e poi distribuite negli esercizi aperti e negli spazi pubblici del paese grazie al consigliere comunale Piergiorgio Rigoni. «È un’iniziativa importante per la nostra comunità» commenta il sindaco Martini «È da oltre una settimana che le edicole sono chiuse e che in paese non possono entrare quotidiani e riviste. È vero che esiste la tecnologia e che l’accesso alle informazioni avviene oggi anche attraverso il web, ma dobbiamo ricordare che ci sono anche molti anziani che non utilizzano internet e che dunque vedono nella carta la principale fonte di informazione. Restituire questa abitudine e questo servizio è per noi un ritorno alla normalità e un ritorno al piacere di leggere». Continua Martini: «Sono rimasto veramente colpito dalla chiamata del “mattino di Padova”: dimostra una vicinanza importante a questa comunità che, spesso, ha rischiato di sentirsi tagliata fuori dal resto della regione».
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti