Nel mondo ci sono 5,9 miliardi di persone con accesso alla telefonia cellulare e 7,9 miliardi di Sim. Il 70% dei telefonini in circolazione è uno smartphone

Nel mondo 5,9 miliardi di persone hanno accesso alla telefonia cellulare. E’ il dato che emerge dall’Ericsson  Mobility report. Il 2019 si è chiuso con 7,9 miliardi di Sim nel mondo: il divario tra utenti unici e Sim totali è in buona parte
dovuto alla presenza di più Sim per persona o di abbonamenti inattivi, si legge nel documento.

Nel solo quarto trimestre 2019 gli abbonamenti alla rete mobile sono cresciuti di 49 milioni di unità, pari al 3% su base annua. Il maggior contributo trimestrale proviene dalla Cina (+7 milioni), seguita da
Indonesia (+5 milioni) e Filippine (+4 milioni). Ormai è un dato di fatto che le Sim in circolazione superino la popolazione umana mondiale, con un tasso di penetrazione pari al 103%.

Nel quarto trimestre 2019 il numero di abbonamenti di tipo mobile broadband è aumentato di circa 130 milioni, per un totale di 6,3 miliardi, con un aumento del 9% anno su anno. Oggi più del 70% dei
telefonini in circolazione è uno smartphone. (Val/AdnKronos)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8  mln 15 anni fa)

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8 mln 15 anni fa)