Facebook offre all’Oms spot gratis sul Coronavirus. Zuckerberg: via fakenews e informazioni dannose

Condividi

In piena emergenza Coronavirus, Facebook offre spazi pubblicitari gratuiti all’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in una delle mosse che puntano a contrastare la circolazione di notizie false sul social network. Lo ha scritto lo stesso  Mark Zuckerberg, in un lungo post.

“Stiamo fornendo all’Oms tutte le pubblicità gratuite di cui ha bisogno per rispondere al coronavirus, insieme ad altri tipi di supporto”, ha spiegato il ceo e fondatore. Chi cercherà la parola coronavirus su Facebook, ha spiegato, vedrà un pop-up che lo indirizzerà all’Oms o all’autorità sanitaria locale per le ultime informazioni. Accanto a questo, Zuckerberg dichiara guerra a “bufale e disinformazione dannosa”.

“Stiamo rimuovendo notizie false e teorie del complotto che sono state contrassegnate dalle principali organizzazioni sanitarie globali”, ha evidenziato. Inoltre “stiamo anche impedendo alle persone di pubblicare annunci pubblicitari che tentano di sfruttare la situazione, ad esempio sostenendo che il loro prodotto può curare la malattia”.