ViacomCbs valuta la vendita dell’editrice Simon&Schuster. Il ceo Bakish: investiremo su streaming e contenuti

ViacomCbs sta valutando la vendita della casa editrice Simon & Schuster. A renderlo noto l’amministratore delegato del broadcaster americano, Bob Bakish, durante una conferenza con gli investitori.

“Simon & Schuster non rappresenta un asset core della società”, ha spiegato Bakish, aggiungendo di aver già ricevuto diverse “chiamate” per la vendita della storica editrice, soprattutto dopo l’operazione che ha portato alla fusione Viacom e Cbs. L’obiettivo della società ora è quello di incassare risorse da investire su contenuti, streaming e su altre aree considerate più in linea con il business.

Bob Bakish

Secondo le stime dei media Usa, Simon & Schuster – fondata nel 1924 e di proprietà di Viacom dagli anni ’90 – potrebbe valere circa 1,2 miliardi di dollari.  Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, non è frequente che sul mercato arrivino case editrici di grandi dimensioni, e la mossa potrebbe chiamare in causa diversi player. Tra di essi, segnala il giornale, HarperCollins, controllata da News Corp., e Hachette Book.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%