Twitter trova l’accordo con Elliott. Dorsey resta, ma modifiche in cda e nuovo comitato per governance

Twitter e Elliott hanno raggiunto un’intesa che porterà alla ristrutturazione del board del social media, mantenendo tuttavia in carica l’amministratore delegato Jack Dorsey.

In base all’accordo, Twitter si impegna a nominare due nuovi membri del board, a cercare un nuovo amministratore indipendente e, sul fronte economico, ad avviare un piano di riacquisto azioni da due miliardi di dollari. Nello specifico il buyback sarà finanziato in parte da un investimento di Silver Lake da 1 miliardo.

Jack Dorsey (Foto Ansa -EPA/ANDREW GOMBERT)

Al momento dunque nessun passo indietro per Dorsey, ceo e cofondatore di Twitter, richiesta che è stata uno dei pilastri centrali della campagna di Elliott, che possiede una partecipazione da 1 miliardo.
Il fondo statunitense inoltre ha nominato quattro amministratori nel CdA di Twitter, incluso Jesse Cohn, che entrerà a far parte del consiglio insieme a Egon Durban, co-amministratore delegato e managing partner di Silver Lake.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali