Per Radio Deejay nuova app e prime serie podcast

Radio Deejay presenta la nuova app, ripensata per condividere le dirette dei programmi, i podcast e le webradio tematiche. E’ disponibile sugli store IOS App Store e Android Play Store per essere scaricata o aggiornata.

Come spiega un comunicato, le nuove funzioni dell’applicazione permettono di non perdere nemmeno un attimo della trasmissione on air. Infatti, con la funzione ‘riavvolgi’, collegandosi anche a programma già cominciato, si ha la possibilità di tornare indietro e riascoltare tutto dall’inizio, oltre che andare avanti e indietro lungo il flusso della diretta di 15” in 15”, senza saltare nessun momento della puntata. Sull’app, sarà disponibile anche la sezione on demand, per riascoltare tutte le puntate dei programmi.

‘Non lo dico’ con Fabio Volo

Tra le novità dell’app sono presenti anche le prime nuove serie podcast originali prodotte in esclusiva da Radio Deejay, che vedranno come protagonisti gli speaker della radio:

  • – ‘Non lo dico io’, con Fabio Volo alla ricerca delle risposte alle grandi domande della vita nella poesia, nel cinema, nella filosofia e nella musica;
    – ‘La vita che sognavo da bambina’ di Valentina Ricci, i sogni delle bambine italiane dagli anni ’40 in poi;
    – ‘Le 10 degli anni ’10’ di Antonio Visca, le principali serie tv del decennio appena concluso;
    – ‘MC2‘ di Matteo Curti e Francesco Lancia, la scienza raccontata da Deejay.
  • Le prime puntate sono già disponibili sulla nuova app e ogni settimana verranno caricati nuovi episodi delle serie.

Accedendo alla propria area personale, si potrà salvare e organizzare la propria playlist dei contenuti, per ascoltarli anche in modalità offline.

L’app si potrà utilizzare anche in auto e senza distrazioni, grazie alla compatibilità con Android Auto e CarPlay.

“Quando ho cominciato a fare la radio (mille anni fa) il nostro raggio d’azione era un quartiere, o un piccolo paese. Poi tutti questi spicchi si sono saldati riempiendo l’Italia di antenne. Ed era bello, ma il costo era impressionante e la qualità spesso scadente. Poi è arrivato lo streaming del computer, e almeno gli uffici e le camerette erano presidiate – commenta Linus, noto presentatore di Radio Deejay – Il futuro è arrivato con l’App, che segue il telefono di chi ci ascolta e lo tiene in contatto con noi, con il nostro mondo, dovunque sia il suo. Sempre di più. Oltre 100mila sono gli streaming al giorno dei nostri ascoltatori sull’app per rimanere sempre collegati. E ora potranno farlo ancora più facilmente, con tutte le novità della nuova release. Una su tutte, i podcast esclusivi con i personaggi di Radio Deejay”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Teleassistenza Parkinson in tutta Italia

Teleassistenza Parkinson in tutta Italia

#lefamigliedelfare, raccolta fondi di Alvarium e Aifo

#lefamigliedelfare, raccolta fondi di Alvarium e Aifo

Le Scuole civiche mettono a disposizione film, concerti, libri e spettacoli

Le Scuole civiche mettono a disposizione film, concerti, libri e spettacoli