Calcio, Figc: stop ai campionati fino al 3 aprile. In caso di sospensione prolungata ipotesi playoff per lo scudetto

Condividi

Il consiglio della Figc ha ratificato il blocco di tutti i campionati fino al 3 aprile, come deciso dal nuovo decreto del governo per l’emergenza coronavirus. La federcalcio auspica “ulteriori disposizioni del governo per agevolazioni contributive e fiscali” e ha delegato il presidente, Gabriele Gravina, di valutare l’eventuale differimento delle scadenze per le iscrizioni al 30 giugno.

Gabriele Gravina (Foto ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Per la pianificazione dei recuperi, nel comunicato della federazione, si segnala la possibilità di sfruttare tutte le date a disposizione fino al 31 maggio.

Tre invece le ipotesi avanzate su cosa fare nel caso in cui l’emergenza Covid-19 non dovesse consentire la conclusione dei campionati, ipotesi su cui si discuterà nella riunione fissata per il 23 marzo. Un’ipotesi potrebbe essere la non assegnazione dello scudetto, con la comunicazione alla UEFA delle società qualificate alle coppe europee; una seconda riguarda la possibilità far riferimento alla classifica maturata fino al momento dell’interruzione; la terza quella di far disputare i play off per il titolo di Campione d’Italia ed i play out per la retrocessione in Serie B.