10 marzo Vince l’Atalanta, bene Pechino, pari i talk. Cairo sprinta su Salvini

Tanta gente in più davanti alla tv martedì 10 marzo. Covid-19 e i decreti governativi hanno costretto a casa gli italiani e rimesso al centro dell’arena mediatica la televisione. Ieri i telegiornali (alle 20.00 per il Tg1 7,982 milioni di spettatori ed il 27,46%, per il Tg5 ben 6,341 milioni e 20,56% di share e per il TGLa7 1,840 milioni di spettatori e 6,27%), ma anche i talk in access prime time hanno fatto risultati eccezionali. In prima serata è stata vincente la bella partita di calcio della Champions League trasmessa sia in chiaro che a pagamento.

Su Canale 5 il match degli ottavi di finale del torneo continentale, ‘Valencia-Atalanta’, vinta dalla Dea per quattro a tre, con Yodip Ilicic protagonista, ha avuto 4,542 milioni di spettatori e il 15,3% di share. Lo stesso incontro ha conquistato 842mila spettatori supplementari ed il 2,8% su Sky, che trasmetteva anche Lipsia-Tottenham e Diretta Gol (per ulteriori 300mila spettatori e l’1% di share).

Su Rai1 il film tv ‘Tutto il giorno davanti’, con Isabella Ragonese protagonista ha ottenuto 2,968 miloni di spettatori ed l’11,1% di share.

Sul terzo gradino del podio si è installata la seconda rete con la puntata di ‘Pechino Express, Le Stagioni dell’Oriente’ (che ieri non ha eliminato I Sopravvissuti), che ha avuto ben 2,458 milioni di spettatori e il 10,5% incamerando pubblico normalmente sintonizzato sull’ammiraglia e altrove.

Su Italia 1, ferme ‘Le Iene Show’, ha fatto bene una commedia in replica: ‘Tu La conosci Claudia?’ con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Paola Cortellesi ha intrattenuto 1,971 milioni di spettatori con 7,1%. Nella gara tra i talk giornalistici, focalizzati sull’emergenza epidemica, c’è stata una sfida sostanzialmente alla pari tra i tre protagonisti, con molti cambi di canale e sorpassi nell’arco della serata.

Bianca Berlinguer ha scelto la chiave del ‘territorio’. Su Rai3 ‘#Cartabianca’ ha spedito in coda al programma Mauro Corona e poi ha ospitato tra gli altri Michele Mirabella, Fabrizio Pregliasco, Francesco Boccia, Francesco Passerini, Melania Rizzoli, Alberto Forchielli, Massimiliano Fedriga, Iole Santelli, Michele Emiliano, Vincenzo De Luca.

Giovanni Floris ha usato il solito approccio, quello cioè, della verifica critica del racconto istituzionale. Su La7 ‘DiMartedì’ ha puntato quindi – nello sterminato elenco di presenze – anche su Roberto Speranza, Romano Prodi, Pierpaolo Sileri, Virginia Raggi, Walter Ricciardi, Chiara Saraceno, Ilaria Capua, Luigi Riccioni, Stefano Bonaccini, Alessandro Sallusti, Edward Luttwak, Carlo Cottarelli.

Su Rete 4 ‘Fuori dal coro’ ha proposto il solito mix ultra pop, ma stavolta senza troppi choc: ha schierato così Massimo Galli, Giulio Gallera, Vittorio Feltri, Giorgia Meloni, Gianluigi Nuzzi, Luisella Costamagna, Iva Zanicchi tra gli ospiti. La graduatoria per ascolti dice: ‘DiMartedì ‘1,696 milioni di spettatori e 6,7% dalle 21.25 alle 23.56; ‘#Cartabianca’ a 1,661 milioni di spettatori e il 6,7%; ‘Fuori dal coro’ a 1,506 mln di spettatori e 7,2% di share dalle 21.34 alle 24.53.

Ma se si considera il periodo in cui i tre programmi sono andati in onda contemporaneamente a prevalere di misura è Giordano (6,85% e 1,706 milioni) su Floris (6,76% e 1,686 milioni) e Berlinguer (6,71% e 1,675 milioni).  In access, tra i programmi giornalistici, vincente La7, ma stavolta molto di misura su Rai2 (in attesa di ‘Pechino Express’ e con Matteo Salvini ospite) e Rete4.

‘Otto e mezzo’, con Lilli Gruber alla conduzione e Urbano Cairo, Walter Veltroni, Flavia Petrini tra gli ospiti, ha avuto 2,374 milioni di spettatori e il 7,57%.

Su Rai2 il ‘Tg2Post’, con Manuela Moreno alla conduzione e tra gli ospiti Matteo Salvini e Gennaro Sangiuliano, ha conseguito 2,362 milioni di spettatori e il 7,46%.

Su Rete 4 per ‘Stasera Italia’, con Barbara Palombelli alla conduzione e Maria Giovanna Maglie, Giulio Gallera, Laura Ravetto, Danilo Toninelli, Alberto Forchielli tra gli ospiti, ha conquistato 1,871 milioni spettatori e il 6,15% di share e poi 1,680 milioni e il 5,3%.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> Venerdì 3 e Sabato 4 luglio </strong> Conti vince facile, Bonolis stacca Incontrada e D’Alessio

Venerdì 3 e Sabato 4 luglio Conti vince facile, Bonolis stacca Incontrada e D’Alessio

Vito Nobile nominato direttore generale del quotidiano Il Tempo e del Gruppo Corriere

Vito Nobile nominato direttore generale del quotidiano Il Tempo e del Gruppo Corriere

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom