Boom di ascolti tv su coronavirus. Quasi 30 milioni in prime time (+2,650 milioni). Record per tg, news e talk

Un martedì decisamente diverso dagli altri, anche in tv, quello del 10 marzo. Operativa la ‘zona rossa’ nazionale, alta la sensibilità informativa, gli ascolti della tv sono molti cresciuti.Se si considera il numero di spettatori nell’intera giornata, infatti, ieri il risultato è stato di circa 13,2 milioni di spettatori, un bilancio cioè di circa 1,7 milioni di spettatori in più rispetto al martedì precedente, che pure era stata un’altra giornata di grande attenzione ed emergenza.

Ancora più sensibile, inoltre, è stato l’aumento degli spettatori in prima serata. Il pubblico sul mezzo ha superato quota 29,5 milioni di spettatori: praticamente 2,650 milioni di spettatori in più rispetto al prime time di sette giorni prima, per molti versi più forte di quello di ieri, caratterizzato da alcune assenze in griglia causa corona virus, in primis quella de ‘Le Iene’.

Il pubblico in più, ovviamente, ma non era del tutto scontato, ha affollato gli appuntamenti informativi. E così ieri sera sono stati da record, ad esempio, quasi tutte le edizioni serali delle news.

E’ andata forte Rai3 nel preserale, con il TG3 a 3,167 milioni e il 13,51% e le edizioni regionali del TgR a ben 4,284 milioni di spettatori e il 16,12%. Performance nettamente sopra media anche alle 20.00: il Tg1 a 7,982 milioni di spettatori ed il 27,46%; il Tg5 6,341 milioni e 20,56% di share ed il TGLa7 a 1,840 milioni di spettatori e 6,27%.

E’ stata tesissima anche la sfida tra signore del talk in access prime time. Dopo un Tg2 a 2,6 milioni e 8,5%, il ‘Tg2Post’, con Manuela Moreno alla conduzione e tra gli ospiti Gennaro Sangiuliano e Matteo Salvini ha fatto un balzo raggiungendo il proprio miglior risultato a 2,362 milioni e 7,46%. Ma è riuscita a fare meglio Lilli Gruber, che con Urbano Cairo, Walter Veltroni, Flavia Petrini tra gli ospiti ha avuto 2,374 milioni di spettatori e il 7,57%. Si è difesa benissimo anche Barbara Palombelli: ‘Stasera Italia’, con Maria Giovanna Maglie, Giulio Gallera, Laura Ravetto, Danilo Toninelli, Alberto Forchielli tra gli ospiti ha ottenuto 1,871 milioni spettatori e il 6,15% di share con la prima parte e 1,680 milioni e il 5,3% con la seconda parte.

E nettamente sopra la media stagionale hanno corso i tre talk giornalistici in prima serata: Su La7 ‘DiMartedì’ a 1,696 milioni e 6,7%, su Rai3 #Cartabianca a 1,661 mln e 6,7% e su Rete4 ‘Fuori dal coro’ a 1,5mln e 7,2%.

In seconda serata il sostituto Francesco Giorgino non ha fatto rimpiangere troppo ‘Porta a Porta’, con Bruno Vespa stoppato causa Covid -19: ‘Speciale Tg1’ ha conseguito 1,338 milioni di spettatori e 10,65% di share. Viale Mazzini inoltre ha portato a casa risultati migliori del solito anche con ‘Patriae’ (ex ‘Povera Patria’) su Rai2 (453mila e 6,35% di share) ed ha fatto bene con il secolare ‘Linea Notte’ (636mila e 6,35%).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. A luglio stravince Fazio per persistenza; Temptation Island ‘solo’ secondo

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°.  Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°. Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting