Martella: stampatori ed edicole restano aperti. Filiera dell’informazione presidio di servizio pubblico e democrazia

“Restano aperti stampatori ed edicole. Nel momento di massima emergenza l’intera filiera dell’informazione continuerà ad operare quale presidio essenziale di servizio pubblico e di democrazia”.

E’ quanto ha scritto ieri sera sui social il sottosegretario con delega all’Editoria Andrea Martella  concludendo con un invito: “Restiamo uniti, collegati ed informati. Ce la faremo. #coronavirus”.

Il sottosegretario nelle scorse settimane ha ribadito l’importanza del ruolo dell’informazione in questo particolare frangente. Da ultimo ieri, in un’intervista a Repubblica, nella quale ha definito la stampa “parte integrante della strategia complessiva di risposta alle emergenze”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti