Coronavirus, Rugani positivo. Juve in isolamento: Ronaldo resta in Portogallo

La Serie A fa i conti con il suo primo caso di coronavirus tra i giocatori. A risultare positivo il difensore della Juventus, Daniele Rugani. L’annuncio è arrivato da parte dello stesso club bianconero, che precisando come il suo giocatore sia al momento asintomatico, ha comunicato di aver attivato “tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa, compreso il censimento di quanti hanno avuto contatti con lui”. Puntualizzando di essere pronta a seguire le prescrizioni mediche per i casi di contagio da coronavirus a un singolo che fa parte di un gruppo di lavoro: in sostanza tutti i bianconeri (giocatori, ma anche tecnici, dipendenti e dirigenti) che sono entrati in contatto con Rugani andranno in isolamento, a casa.

Daniele Rugani (Foto
ANSA/GIANNI NUCCI)

Come anticipato da TuttoSport, proprio a causa del dilagare del coronavirus, Cristiano Ronaldo ha deciso di non tornare in Italia, restando a Madeira. “Un gesto forte, ma molto consapevole”, lo definisce il quotidiano, parlando di “un messaggio al mondo intero che va oltre il calcio”.

Lo stesso faranno i giocatori del club nerazzurro scesi in campo domenica sera, proprio contro la Juventus. Infatti anche l’Inter ben presto ha reso noto che è stata “sospesa ogni attività agonistica sino a nuova comunicazione. Il club si sta attivando per predisporre tutte le procedure necessarie”.

Insomma, la situazione è diventata tale da richiedere una presa di posizione precisa da parte della Uefa sul proseguimento delle competizioni internazionali. E non solo per i match di Europa League con Roma e Inter di oggi, già posticipati, o per il match di Champions della prossima settimana tra Juve e Lione, che a questo punto non dovrebbe essere disputato.
Intanto a livello nazionale, dopo la sospensione dela Serie A, si registra la decisione della Liga spagnola di sospendere le prossime due giornate del campionato. In Germania per ora si è deciso di disputare le partite della 26esima giornata a porte chiuse, dopo che un giocatore dell’Hannover è risultato positivo. Le decisioni continueranno ad essere prese caso per caso ogni settimana.
Porte chiuse anche il Francia, almeno fino al 15 aprile, mentre resta da capire cosa deciderà di fare la Premier inglese, che a sua volta sembra orientata a tenere gli stadi vuoti.

L’annuncio ufficiale della Juventus

Il calciatore Daniele Rugani è risultato positivo al Coronavirus-COVID-19 ed è attualmente asintomatico.
Juventus Football Club sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa, compreso il censimento di quanti hanno avuto contatti con lui.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA