Coronavirus, Hearst offre abbonamento trimestrale ad una delle testate del gruppo

In questo momento di restrizioni a causa dell’emergenza Coronavirus, Hearst ha deciso di supportare i propri lettori per consentire di tenersi aggiornati. La casa editrice, infatti, a partire da oggi – 13 marzo 2020 – offre per tre mesi un abbonamento gratuito ad una delle testate del gruppo in formato digitale. 

L’iniziativa coinvolge: i settimanali Elle e Gente, i mensili Marie Claire, Cosmopolitan, il maschile Esquire e i titoli fra i più noti nel mondo del design Elle Decor e Marie Claire Maison. Come riporta una nota, si tratta di un’iniziativa in linea con la strategia editoriale di aiutare le persone con suggerimenti, consigli e intrattenimento.

Massimo Russo

Per accedere all’abbonamento, è sufficiente collegarsi al sito di una delle testate di Hearst. Qui sarà possibile selezionare la testata scelta, registrarsi e attivare l’abbonamento digitale gratuito della durata di tre mesi.

“Vogliamo offrire un segnale che anche se le nostre abitudini sono cambiate, non è mutato il rapporto speciale che abbiamo con il nostro pubblico – commenta Massimo Russo, chief product officer Hearst Europe e content & consumer managing director Hearst Italia – L’editoria e il giornalismo, nel pieno rispetto delle regole e delle indicazioni delle autorità, non si fermano. Oltre agli aggiornamenti sulla stretta attualità, è soprattutto in questo periodo che servono notizie, idee, spunti, consigli che ci aiutino a riportare un po’ di serenità nelle nostre giornate”. E conclude: “Lo vediamo anche nei nostri siti, che – ognuno secondo la propria identità – da quando è iniziata l’emergenza hanno accentuato la dimensione del servizio e hanno visto questa scelta premiata”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti