Vicky Gitto, Presidente Adci: “Per le aziende è saggio tenere un profilo contenuto”

In questa fase per chi fa comunicazione il tema chiave, che coinvolge l’aspetto umano e quello economico, “è la discontinuità senza precedenti paragonabili che stiamo vivendo”, racconta Vicky Gitto, presidente dell’Art Directors Club, sul mercato dell’adverting con l’agenzia GittoBattaglia22. “Ci sta mancando la tranquillità, rimpiangiamo la routine, la quotidianità anche nelle sue forme più banali. Mentre siamo tutti in casa, la tecnologia ci offre la possibilità di colmare il vuoto, di incontrarci e lavorare, ed è già una grande opzione a nostra disposizione”.

Qualche giorno fa, ad esempio, Gitto ha presieduto da Palermo un consiglio virtuale dell’Art Directors Club, attraverso la piattaforma di Google. “Eravamo tutti presenti all’appello più motivati che mai e l’incontro si è svolto senza alcun problema. Ed è stato bello potere dare continuità ai tanti progetti che avevamo in ballo nell’associazione”.

Spaventa il presidente dell’associazione dei creativi, invece, quanto potrà accadere alla nostra economia. “Si lavora in smart working, ma non c’è dubbio che l’impatto sarà grande sia per le aziende che per i consulenti di comunicazione, ed è evidente che quello che si è perso in questo periodo e che si perderà nelle prossime settimane in termini di business, non potrà essere recuperato. E’ indubbio – continua Gitto – che il rallentamento pesante delle attività avrà delle conseguenze sul nostro sistema di imprese e anche in profondità sulla nostra industry della comunicazione, per quanto in questi anni si sia prodotta una situazione di mercato diversa da quella precedente, con una organizzazione e una genetica degli attori sul campo più articolata e resiliente di quanto non fosse prima”.

Gitto si dice convinto che da questo momento drammatico verranno fuori anche delle cose positive. “Siamo tutti obbligati a lavorare e comunicare in un altro modo e sta accelerando nel Paese la la disponibilità delle persone a utilizzare strumenti, canali e servizi digitali che sono da tempo già efficaci e nella piena di disponibilità di quasi tutti. Fin qui erano sfruttati soprattutto delle nuove generazioni o dalle fasce più sensibili e curiose sull’innovazione, ora sono costrette a darsi da fare ma anche quelle più conservatrici e ‘pigre’. C’è anche uno spinta enorme ad utilizzare il commercio digitale e a sfruttare tutti i servizi che si possono comprare online e questo avrà delle conseguenze anche dopo la fine dell’emergenza”.

Il presidente dell’Adci si aspetta una reazione forte quando il Paese uscirà dall’incubo. “Mi auguro che una volta messe da parte l’ansia e la paura, ci sarà un trainante desiderio di tornare a vivere, un rinato entusiasmo ed una nuova energia. Quanto sta accadendo – continua Gitto – ci sta facendo rendere conto del valore di tante piccole libertà che ci consentiamo nella vita quotidiana a riconsiderare il valore di tante cose che davamo per scontate e consideravamo banali”. GittoBattaglia22 si è fatta promotrice del blitz enogastronomico Operazione Pale/rgamo che ha rifornito di prodotti della cucina siciliana ma anche di casonsei i 29 bergamaschi in viaggio in Sicilia e messi in quarantena dopo che è emerso un caso di coronavirus. Ma Gitto è comunque convinto che i messaggi delle aziende in questa fase debbano essere improntati alla massima cautela. “Sto notando una grande attenzione nel modularli. Si rinuncia a tentare di cavalcare il momento. Si trova più rispettoso rimanere un passo indietro. Qualunque tentativo di strumentalizzazione o ‘utilizzazione’ a proprio vantaggio della crisi in atto – conclude l’imprenditore e creativo – rischia un clamoroso effetto boomerang. La gente è ipersensibile, si accorge se non sei sincero”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ferpi compie 50 anni e presenta un logo nuovo

Ferpi compie 50 anni e presenta un logo nuovo

AUTOPROMO AUTOPROMOZIONALE Banco BPM Campagna Charity Aprile 2020

AUTOPROMO AUTOPROMOZIONALE Banco BPM Campagna Charity Aprile 2020

Giuseppina Di Foggia, country senior officer per l’Italia e Malta di Nokia

Giuseppina Di Foggia, country senior officer per l’Italia e Malta di Nokia