Classifica Audiweb dell’informazione online. A gennaio cresce a due cifre l’audience dei principali giornali – TABELLA

La fine delle vacanze natalizie e il ritorno al lavoro nelle scuole e negli uffici ha fatto crescere notevolmente il traffico sui siti di informazione in gennaio, molto prima che l’emergenza coronavirus, scoppiata tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo, lo facesse impennare (vedi i dati di Audiweb Week sulla prima settimana di marzo pubblicati nei giorni scorsi).

Sui cento brand della nostra classifica, basata sull’audience nel giorno medio rilevata da Audiweb Database, 80 sono in crescita e solo 18 in calo; due non erano presenti nella precedente rilevazione: Agi e Cookist.

Tutti i principali quotidiani vedono aumentare notevolmente i propri utenti unici: Il Messaggero (+37%), La Stampa.it (+36%), Il Corriere della Sera (+30), Il Sole 24 Ore (+28%), Leggo (+27%), Il Fatto Quotidiano (+25%), La Repubblica (+24%), Il Mattino (+21%), i quotidiani di Gedi (+19%). Lo stesso vale per i siti di informazione dei broadcaster, come RaiNews (+47%) e TgCom24 (+21%), e per quello dell’Ansa (+43%). Crescono a due cifre anche alcuni giornali nativi digitali, come Il Post (+58%), Notizie.it (+51%) e Affaritaliani (+49%).

Dati molto positivi anche per molti siti tematici, come Ogha, il magazine sulla salute e il benessere di Ciaopeople, che raddoppia i suoi visitatatori rispetto a dicembre (+110%), i femminili DiLei di Italiaonline (+60%) e Grazia di Mondadori (+41%), e lo sportivo Calciomercato.com (+46%). In zona negativa, invece, i siti di cucina, passata la grande abbuffata delle feste di fine anno.

In testa alla classifica c’è sempre la Repubblica, con 3 milioni 422mila utenti unici nel giorno medio, contro i 2 milioni 764mila di dicembre (+658mila), seguito dal Corriere della Sera con 3 milioni 293mila (+760mila) e da TgCom24 con 2 milioni 579mila (+477mila). Perde due posizioni l’app di news Upday, quarta, tallonata dal Messaggero, che sale invece di una posizione. La Gazzetta dello Sport scende dalla quinta alla sesta posizione, mentre Il Fatto Quotidiano sale dalla nona alla settima. Chiudono la top ten Fanpage, Virgilio e Giallo Zafferano.

Da gennaio non sono più rilevati da Audiweb i siti di Sky, SkyNews24 e SkySport, i quotidiani sportivi del gruppo Amodei, Corriere dello Sport e Tuttosport, il portale di sondaggi politici ed elettorali Termometro Politico, e il calcistico TuttoMercatoWeb.

Entrano invece nel sistema di rilevazione Formulapassion.it, sul mondo della Formula1, e il social media Pinterest, che però non è compreso nella nostra classifica. Torna a essere rilevato il sito dell’agenzia di informazione Agi, con la sua nuova concessionaria di pubblicità, la Manzoni & C.

In classifica ci sono tre nuovi brand: Cookist, il sito di cucina di Ciaopeople, e due magazine che Mondadori ha ceduto alla Stile Italia Edizioni di Maurizio Belpietro, Sale&Pepe (in precedenza aggregato a Donna Moderna) e Starbene, che prima faceva parte del network di My Personal Trainer.

Per segnalazioni, scrivere a cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE – Audiweb Week 1-7 giugno. Dopo il boom si torna gradualmente alla normalità

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE – Audiweb Week 1-7 giugno. Dopo il boom si torna gradualmente alla normalità

Impennata delle news online e boom dei siti di cucina. Ecco i trend dell’audience online

Impennata delle news online e boom dei siti di cucina. Ecco i trend dell’audience online

Anche la raccolta pubblicitaria online crolla in aprile, -31,5%; primo quadrimestre -12,5%. Fcp-Assointernet: da maggio graduale ripresa

Anche la raccolta pubblicitaria online crolla in aprile, -31,5%; primo quadrimestre -12,5%. Fcp-Assointernet: da maggio graduale ripresa