Coronavirus, #ioleggoperché (Aie) lancia la staffetta letteraria social #leggiamounastoria

In questo momento di difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus, l’Associazione Italiana Editori vuole rimettere al centro i libri e la lettura, facendo rete con gli autori e creando un ponte con le scuole. Per questo motivo parte oggi, 16 marzo 2020, #leggiamounastoria, staffetta letteraria social di #ioleggoperché, iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche, organizzata e promossa dall’Associazione presieduta da Ricardo Franco Levi.

Grazie al supporto e alla collaborazione delle case editrici, spiega una nota, sono molte le scrittrici e gli scrittori che hanno mandato e stanno inviando una lettura, un breve testo, un messaggio che verrà postato sui canali social del progetto e sul sito www.ioleggoperche.it. In questo modo, i messaggi e le storie arriveranno ai bambini e ai ragazzi delle oltre 15.000 scuole che partecipano all’iniziativa su tutto il territorio nazionale (scuole dell’infanzia, primarie, medie, superiori e non solo), e a tutti gli appassionati di lettura che da cinque anni ormai seguono il progetto.

Logo #ioleggoperché

Ad aprire l’iniziativa oggi il video di Rudy Zerbi, a cui seguiranno tanti altri: in primis Luciana Littizzetto (da anni testimonial del progetto insieme a Rudy), a cui si aggiungono Luigi Garlando, Luca Perri, Bruno Tognolini, Alessandro Barbaglia, Luigi Ballerini, Marta Palazzesi e Rapper Kento. E ancora, tra gli altri, Marco Bianchi, Riccardo Bocca, Alessandra Leonardi, Pietro Ratto, Gabriella Anania, Piergiorgio Radaelli, Alessandra Sala, Eleonora Polo, Luigi Borzacchini, Eleonora Bellini, Bruno Damore, Marco Sicurezza, Barbara Bolzan, Riccardo Mari, Sara Sesti, Daniele Dellagnola, Maurizio Panizza, Carla Petrocelli, Aldo Simeone, Sabina Colloredo, Leonardo Patrignani, Andrea Franzoso, Andrea Granelli, Rita Garzetta, Mirko Montini e altri.

#ioleggoperché è un progetto di Aie, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), con l’Associazione Librai Italiani (Ali), con il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL), con l’Associazione Italiana Biblioteche (Aib) e con il Centro per il libro e la lettura, Confindustria – Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo, con il supporto di Siae – Società Italiana Autori ed Editori. Il progetto ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le Attività culturali e del Turismo (Mibact) e della Banca d’Italia. Si svolge con il sostegno di Mediafriends Onlus, Lega Serie A e Lega B e con il contributo di Pirelli. Mediapartner: Corriere della Sera, Gruppo Mondadori, la Repubblica, La7, TGcom24, Rai, SKY. Mediasupporter: Giornale della Libreria, Il Fatto Quotidiano, Il Giornalino, ILlibraio.it, Radio Capital, Studenti, Sorrisi e Canzoni TV. Aderiscono, oltre alle librerie indipendenti di ALI e SIL: Ancora, LaFeltrinelli, Giuntialpunto, Libraccio, Librerie Claudiana, Librerie Coop, MondadoriStore, Paoline, San Paolo, TCI Touring Club Italiano, Ubik.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA