Coronavirus, Abi: l’impatto sulle banche dipende dalla durata dell’epidemia

L’impatto dell’epidemia da coronavirus sui conti delle banche dipende dalla durata dell’epidemia. “E’ la variabile cruciale per qualsiasi valutazione. Non mi avventurerei a fare previsioni”, ha osservato il vice dg del’Abi, Gianfranco Torriero, presentando il Bollettino mensile dell’associazione.

Gianfranco Torriero (foto Twitter)

Torriero ha anche escluso che la moratoria su prestiti e mutui possa in qualche modo incidere sul livello delle sofferenze, tornate a febbraio sui livelli del 2010. “La moratoria”, ha spiegato, “non determina la riclassificazione necessaria degli impieghi in posizione non performing. Le moratorie servono ad aiutare affinché una situazione temporanea di difficoltà non diventi definitiva. Qualsiasi previsione sulle sofferenze future sarebbe oggi sbagliata. Bisogna creare le condizioni per tornare velocemente a condizioni di normalità sanitaria. E questa è responsabilità di tutti”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%