Metro, i giornalisti contro lo stop alle pubblicazioni su sito e cartaceo: “scelta incomprensibile”

“A fronte della sospensione delle pubblicazioni di Metro, sul sito e sul cartaceo l’assemblea condanna una scelta incomprensibile in un momento in cui l’informazione è da tutti considerata il bene più prezioso per contrastare l’emergenza Covid-19”. A scriverlo in un comunicato sindacale i redattori della free press, esprimendo “la propria ferma volontà e disponibilità di continuare a lavorare sul sito internet della testata per garantire la presenza e la sopravvivenza dell’informazione targata Metro”, e chiedendo “all’editore di attivarsi al più presto per ripristinare almeno l’informazione sul sito e per trovare soluzioni che pur nella contingenza di crisi possano garantire la continuità del giornale anche attraverso lo sviluppo delle nuove tecnologie, in vista di una futura ripresa della pubblicazione cartacea”.

L’assemblea, informano i giornalisti, “ha inoltre chiesto che Cdr, Associazioni Regionali di Stampa competenti e la Fnsi si attivino per far sì che non venga spenta una voce autorevole dell’informazione italiana”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti