La Cina ritira i visti media a Nyt, Wsj e Washington Post

Continuano le tensioni tra Cina e Stati Uniti sulla presenza di giornalisti e operatori media sui rispettivi territori. Dopo la richiesta americana di ridurre i giornalisti in organico ai media cinese presenti negli Usa, Pechino ha chiesto ai reporter con passaporto statunitense in servizio in Cina di notificarlo entro 4 giorni al Dipartimento dell’ Informazione del ministero degli Esteri.

Hua Chunying, direttore del dipartimento di informazione del ministero degli Esteri (Foto cco)

La disposizione, comunicata in una nota, riguarda giornalisti di New York Times, Wall Street Journal e Washington Post, le cui credenziali media sono in scadenza entro fine 2020.
Entro 10 giorni, è stato stabilito, dovranno restituirle, in quanto non più autorizzati a continuare a lavorare come giornalisti nella Repubblica popolare, a Hong Kong e Macao.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA