Usa 2020, arriva l’endorsement di Anna Wintour per Biden: “scioccante la risposta di Trump al coronavirus”

“Come tutti, ho vissuto la crisi Covid 19 come una serie di eventi traumatici e incontrollabili: non si sa che cosa succederà domani. Solo una cosa resta ostinatamente uguale: il presidente Trump”. Anna Wintour, storica direttrice di Vogue America, è  intervenuta sulla gestione dell’emergenza negli Stati Uniti, dopo aver annunciato la sospensione a tempo indeterminato del prestigioso Met Gala previsto in origine per il 4 maggio.

Anna Wintour (foto Ansa – EPA/LUKAS COCH)

“Sono rimasta scioccata dal modo in cui Trump ha risposto alla pandemia: rassicurazioni ottimistiche che tutto andrà bene, aumento caotico dei divieti di viaggio, accuse lanciate a un ‘virus straniero’. A ciò si aggiungono una assoluta disonestà nei confronti del popolo americano e una totale mancanza di empatia per coloro che soffrono e hanno paura. E intanto la sua amministrazione è imperdonabilmente lenta nel fare i test e provvedere a chi è malato. Queste settimane sono state il segnale che l’America deve scegliere un nuovo presidente”.

Dopo le accuse a Trump, Anna Wintour, che nel 2016 aveva apertamente sostenuto Hillary Clinton, fa quindi il proprio endorsement. Soddisfatta dei risultati delle primarie democratiche, la direttrice annuncia che non vede l’ora di poter votare Joe Biden, “un uomo con caratteristiche di cui oggi abbiamo assolutamente bisogno: decenza, onore, compassione, affidabilità ed esperienza”. Oltre al coronavirus, ricorda Wintour, bisognerà presto affrontare l’emergenza climatica e “dobbiamo scegliere un presidente in grado di avviare il Paese sulla strada della sostenibilità. Un presidente che metta il benessere degli altri davanti al proprio”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali