Martella: bene il lavoro Rai sul Coronavirus. Contro le fake news serve iniziativa istituzionale

“Una buona informazione è una parte fondamentale della lotta al coronavirus. Da questa crisi emerge chiaramente che è finito il tempo in cui tutti sanno fare tutto: per curarsi bisogna rivolgersi ai medici, per avere buona informazione bisogna rivolgersi ai professionisti dell’informazione”.
In un’intervista a Rainews 24, il sottosegretario all’Editoria Andrea Martella è tornato sulla centralità dell’informazione in questa fase di emergenza. Informazione che, ha ribadito Martella, deve essere “adeguata e affidabile, come quella che è affidata alle testate, ai siti istituzionali, ai giornali e anche alla Rai, che credo stia svolgendo un servizio pubblico assolutamente importante, enorme per quantità e qualità che non penso possa essere messo in discussione”.

Andrea Martella (Foto ANSA/GIUSEPPE LAMI)

“Certo, può essere migliorato il senso della missione pubblica: in questo momento stiamo riscoprendo l’importanza di questo termine, pubblico, spesso così bistrattato eppure così importante, penso al sistema sanitario pubblico che dobbiamo mantenere, sostenere e mettere a disposizione dei cittadini”.

La pandemia conferma anche che “le fake news, pericolose in tempi normali, lo sono ancora di più in emergenza: sono trappole – ha sottolineato Martella – che rischiano di creare disorientamento, di screditare il sistema della Protezione civile”. “Credo, ha concluso, che dobbiamo studiare seriamente un’iniziativa istituzionale, forse anche un meccanismo sanzionatorio più efficace per evitare che le fake news creino caos e disordine: vanno combattute con forza”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°.  Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Ferrero primo italiano fra i 500 paperoni al mondo, Del Vecchio 56°. Bezos il più ricco, poi Gates e Zuckerberg – LA LISTA DEI 500

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Il titolo Gedi esce da Piazza Affari. Giano Holding arriva al 100% e avvia il delisting

Rapporto Censis sulla trasformazione digitale in Italia: Milano in testa e Sicilia ultima in Europa

Rapporto Censis sulla trasformazione digitale in Italia: Milano in testa e Sicilia ultima in Europa