Continua a crescere l’audience dei giornali su Internet. I dati Audiweb Week 9-15 marzo e il confronto con la settimana precedente

Con l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria cresce il bisogno delle persone di informarsi e quindi l’audience dei giornali online e degli altri siti di informazione. Dopo i forti aumenti registrati nella prima settimana di marzo (+50% per i brand della categoria News & information, percentuale che sale al 61% per la sub categoria Current events & Global news, vale a dire i giornali online in senso stretto), i dati di Audiweb Week indicano che nella settimana successiva il traffico di questi siti è cresciuto ulteriormente.

Tra il 9 e il 15 marzo per i brand della categoria News & information l’aumento medio è stato del 26,7% e per la sotto categoria Current event & Global news del 31,6%. Ma sono cresciuti anche i siti di entertainment (+14,6%), quelli delle categorie Home & fashion che comprende i siti di cucina (+25%), e Family & Lifestyle, dedicati alla salute, al benessere e alla cura della famiglia (+6,8%). Rispetto alle quattro settimane prima dell’emergenza (il periodo, relativamente normale, che va dal 20 gennaio al 16 febbraio), News & information ha registrato una crescita del 102%; Current events & Global news del 123%.

La nostra classifica dei cento brand di informazione più popolari vede – per quanto riguarda i contenuti statici, cioè le normali pagine web – ancora in testa il Corriere della Sera (+18% rispetto alla settimana precedente), seguito da Repubblica (+13%) e dal Messaggero (+22%). Quarto è TgCom24 (+11%), quinto Fanpage (+25%), sesto il Fatto Quotidiano (+14%); al settimo posto il quotidiano economico finanziario Il Sole 24 Ore, in forte crescita in questo periodo di turbolenze in Borsa e nel mondo del lavoro (+43%); chiudono la top ten La Stampa.it (+4%), l’Ansa (+21%) e l’HuffPost (+45%).

Crescite ancora più alte ha fatto registrare la fruizione dei contenuti video. In cima alla classifica dei brand di informazione con il maggior numero di utenti video c’è TgCom24, passato da 4 milioni a oltre 5 milioni 200mila utenti unici; al secondo posto sale Il Sole 24 ore che ha più che raddoppiato il numero dei suoi utenti video, passati da 2 milioni 400mila a 5 milioni (+108%); terzo è Fanpage, che di solito domina questa particolare classifica, ma nella seconda settimana di marzo è calato del 5%; la Repubblica, quarta, è cresciuta invece del 28%. Un caso particolare è quello di La7, che nella prima settimana del mese aveva sfiorato la cifra record di 6 milioni 700mila utenti unici, grazie al video, diventato virale, di Alessio Lasta per Piazza Pulita, girato nei reparti di rianimazione degli ospedali, visualizzato 4 milioni di volte in streaming in sole 12 ore. Nella seconda settimana del mese La7 non è riuscita a ripetere l’exploit e i suoi utenti video sono scesi a 4 milioni (-39%).

Per segnalazioni, scrivere a cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Audipress, cresce la lettura in digitale (+9,1%), un italiano su tre legge (almeno) un quotidiano. Mauri: serve misurazione integrata carta e digitale

Audipress, cresce la lettura in digitale (+9,1%), un italiano su tre legge (almeno) un quotidiano. Mauri: serve misurazione integrata carta e digitale

Pubblicità online male anche a giugno (-9,7%), semestre nero (-15,8%). Fcp-Assointernet: a luglio netta inversione di tendenza

Pubblicità online male anche a giugno (-9,7%), semestre nero (-15,8%). Fcp-Assointernet: a luglio netta inversione di tendenza

Audiweb Week: dal 13 al 19 luglio audience online in calo rispetto a giugno. Eccezione per i brand entertainment

Audiweb Week: dal 13 al 19 luglio audience online in calo rispetto a giugno. Eccezione per i brand entertainment