Axel Springer prevede un impatto sui conti per effetto del Coronavirus. E ritira la guidance 2020

Condividi

Axel Springer ha ritirato la guidance 2020 a causa della pandemia di coronavirus e ritiene di non essere in grado di prevedere come l’anno andrà avanti per l’attività. “Al momento il Cda ritiene che con sufficiente probabilità gli obiettivi verranno mancati in modo significativo a causa dei probabili effetti della crisi del coronavirus”, ha spiegato la media company tedesca, editrice tra gli altri di Bild e Die Welt e proprietaria di realtà b2b come eMarketer e Insider.

Mathias Doepfner, ceo di Axel Springer (Foto Ansa – EPA/FELIPE TRUEBA)

Axel Springer, che ha dicembre ha registrato un cambiamento nel proprio assetto azionario del fondo usa Kkr con la quota di maggioranza, ha dichiarato di aspettarsi un impatto sui ricavi, sull’Ebitda rettificato e sull’Ebit rettificato per tutti e tre i suoi segmenti operativi. L’editrice, che in precedenza aveva previsto ricavi per l’anno stabili e utili in calo rispetto all’anno precedente, ha affermato di non poter fornire in modo affidabile nuove indicazioni per l’anno.

A causa delle restrizioni imposte dal governo tedesco per il coronavirus, l’editrice ha anche annullato l’assemblea degli azionisti fissata per il 22 aprile, ipotizzando un nuovo incontro nella seconda metà di giugno. Negli intenti, anche quello di mantenere il dividendo proposto.