Inwit: conclusa la fusione con Vodafone Towers

La fusione tra Inwit e Vodafone Towers si è conclusa. La stipula dei contratti d’acquisto è stata fatta davanti al notaio Carlo Marchetti: Inwit ha acquisito una quota di minoranza pari al 43,4% del capitale sociale di Vodafone Towers e poi è stata stipulata la successiva fusione di quest’ultima in Inwit.

Nasce così “il più grande operatore del settore in Italia”, con la mission di supportare Tim e Vodafone Italia “nella realizzazione del nuovo network per lo sviluppo del 5G, garantendo inoltre a tutto il mercato l’accesso alle proprie infrastrutture anche grazie agli spazi liberati dal progetto comune”.

Torri Inwit (Foto ANSA/ US)

L’atto di fusione avrà efficacia il 31 marzo, data nella quale, si segnala in dettaglio, saranno attribuite a Vodafone Europe 360.200.000 azioni ordinarie Inwit che saranno quotate in Borsa nei tempi tecnici necessari all’approvazione da parte di Consob del prospetto di ammissione alle negoziazioni.
Il filing, precisa una nota, è previsto dopo l’assemblea di approvazione del bilancio 2019 di Inwit convocata per il 6 aprile 2020.

Con il perfezionamento della fusione, Inwit sarà controllata congiuntamente da Tim e Vodafone Europe che deterranno ciascuna una partecipazione pari al 37,5%.
Le due società intendono “mantenere il controllo congiunto e, al tempo stesso, potranno considerare una riduzione congiunta della propria partecipazione fino a un minimo del 25%”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong> Venerdì 3 e Sabato 4 luglio </strong> Conti vince facile, Bonolis stacca Incontrada e D’Alessio

Venerdì 3 e Sabato 4 luglio Conti vince facile, Bonolis stacca Incontrada e D’Alessio

Vito Nobile nominato direttore generale del quotidiano Il Tempo e del Gruppo Corriere

Vito Nobile nominato direttore generale del quotidiano Il Tempo e del Gruppo Corriere

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom

Mediaset: nuovo ricorso di Vivendi al Tar contro Agcom