Covid-19, appello di Ifj ed Efj ai leader Ue: proteggere i media, garantendo libertà di informazione

Condividi

La Federazione europea dei giornalisti (Efj) e la Federazione internazionale dei giornalisti (ifj), insieme con altre organizzazioni internazionali di giornalisti e per la libertà di informazione, hanno scritto ai leader europei – Ursula Von der Leyen, Charles Michel, e David Sassoli – per chiedere che siano protetti e garantiti “il libero flusso di informazioni e la libertà dei media” in questo delicato momento di contrasto al Covid-19.

Nella foto, da sinistra Charles Michel, David Sassoli e Ursula Von Der Leyen (Foto Ansa – EPA/OLIVIER HOSLET)

La Efj, si legge sul sito web del sindacato europeo, esprime “profonda preoccupazione per il pericolo che i governi possano approfittare dell’emergenza sanitaria per punire i media indipendenti e critici e introdurre restrizioni all’accesso dei media alle decisioni governative”.

Pur riconoscendo che per combattere la pandemia sono necessarie misure di emergenza, la Efj evidenzia come tali interventi debbano essere “proporzionati, rigorosamente limitati nel tempo e soggetti a controlli periodici, al fine di risolvere la crisi sanitaria in corso”, sottolineando che in questo contesto “la circolazione di notizie indipendenti è più essenziale che mai, sia per informare l’opinione pubblica sulle misure vitali per contenere il virus, sia per assicurare il controllo pubblico e il dibattito circa l’adeguatezza di tali misure”.