Il Premio Giovani Comunicatori (Agol) torna alla sua sesta edizione. Iscrizioni aperte dal 1°aprile

Condividi

Torna nel 2020, alla sua sesta edizione, il ‘Premio Giovani Comunicatori’, nel segno della sostenibilità e della responsabilità d’impresa. Il premio è realizzato dall’Associazione Giovani Opinion Leader (Agol), network di giovani professionisti nato a marzo 2014 con l’obiettivo di favorire il rinnovamento della leadership manageriale del nostro Paese attraverso il dialogo intergenerazionale. Sarà possibile iscriversi alle cinque categorie del premio dal 1 aprile al 30 aprile sul sito www.premioagol.com.

Il premio – patrocinato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG) e con Generali come main partner – dispone di due nuove categorie: ‘Diversity & Inclusion’, dedicata alla comunicazione e alla valorizzazione delle differenze in azienda, e ‘Corporate Social Responsibility’, rivolta a comunicare le ricadute sociali dell’attività d’impresa. Il contest, riporta una nota, ha permesso ai vincitori di entrare nel mondo del lavoro e di maturare esperienze nelle relazioni pubbliche, grazie ad un gruppo di partner che riunisce aziende di livello internazionale (A2A, Coca-Cola Italia, Creval, Neopharmed Gentili) e note università.

Premio Agol – Giovani Comunicatori

All’iniziativa partecipano, infatti, Ied, Iulm, Roma Tor Vergata, Università di Cassino, Università Guglielmo Marconi, Running Academy. Partner tecnici sono SG-Core, Edelman, Baglioni Hotels & Resorts, Dabliu Fitness e Benessere, The New’s Room.

I partecipanti che si registreranno sul sito, spiega sempre un comunicato, dovranno scegliere: una delle 5 categorie (‘Diversity & Inclusion’, ‘Corporate Communication’, ‘Csr’, ‘Social Media Strategy’, ‘Public Affairs’ e ‘Comunicazione Istituzionale’) e una delle 2 fasce di partecipanti (‘Studenti Universitari’, dedicata ai laureandi tra i 18 e i 25 anni, e ‘Giovani professionisti’, per under 35 operanti nel marketing e nella comunicazione). Successivamente riceveranno le tracce (o brief) che dovranno interpretare in maniera innovativa per superare la valutazione del Comitato Scientifico e vincere i premi messi in palio, ovvero master e stage presso aziende e università partner, per la categoria studenti, e un premio in denaro, per i giovani professionisti.

Ogni progetto sarà poi vagliato dal Comitato Scientifico, formato da professionisti delle aziende partner, che valuterà non solo la creatività e la rispondenza al bando ma anche la concreta fattibilità dell’elaborato. In particolare, i brief vengono redatti per categoria:
– I brief per ‘Diversity & Inclusion’ sono redatti da Generali (studenti e professionisti);
– I brief per ‘CSR’ sono redatti da Neopharmed Gentili (studenti e professionisti);
– I brief per ‘Corporate Communication’ sono redatti da Coca-Cola Italia (studenti e professionisti);
– I brief per ‘Public Affairs e Comunicazione Istituzionale’ sono redatti da A2A (studenti e professionisti);
– I brief per ‘Social Media Strategy’ sono redatti da Creval (studenti e professionisti).