Emergenza coronavirus: edizione digitale di ‘Prima’ estesa a tutti gli abbonati cartacei

Sul nuovo numero

Una signora con l’aria intelligente e tranquillizzante, Marta Cartabia è la presidente della Corte costituzionale ed è la scelta che abbiamo fatto per la copertina di questo mese di Prima. Perchè la presidente Cartabia rappresenta un’istituzione che in un momento di drammatica crisi come quella che stiamo vivendo, ci piace sapere che c’è, come baluardo alle onde di barbarie che ogni tanto travolgono la nostra società e con il rischio della caccia all’untore per il coronavirus.

In questo periodo, avere istituzioni serie e affidabili è importante, tanto di più se si deve fare i conti con la prima “epidemia social” come scrive l’esperto ingegner Barchiesi nella sua bella rubrica ‘Spiaggia libera’.

Questo numero è una testimonianza di come l’improvvisa comparsa del maledetto Covid-19 ha segnato improvvisamente le nostre vite. Ci sono alcuni servizi scritti quando il virus era ancora solo una tragedia cinese, che raccontano di tempi felici come quelli del Festival di Sanremo e di pupe e secchioni e viceversa, allegramente ammucchiati in una villa in Toscana per il reality di Italia1.
E poi arrivano le notizie degli effetti del virus che si sono iniziati a sentire nella comunicazione e nei cambiamenti dell’agenda della pubblicità.

Ma anche c’e anche chi non si arrende, soprattutto dove c’è molto da fare come alla Gedi, con il direttore generale Maurizio Scanavino che ha ingranato la marcia e con Maurizio Molinari, direttore della Stampa, che si è buttato nell’avventura del giornale ‘digital first’,

Lucia Annunziata guarda quello che ci circonda dalla sua bella casa romana con la calma di chi ha appena finito un lavoro estenuante. Lasciata la direzione dell’HuffPost racconta del suo rapporto entusiasmante con il giornalismo online, di quello che sarà il futuro dell’informazione. Perché “stanno morendo i giornali di carta, ma non il giornalismo”, dice un po’ menagramo.
Annunziata testimonia la bellezza di lavorare sulla potente piattaforma digitale degli americani dell’HuffPost che lei ha potuto sperimentare già otto anni fa. Adesso anche da noi le tecnologie digitali sono una strada obbligata e costosa, se gli editori vogliono vincere la battaglia del digital first. Come? Lo spiega Alessandro Vento, fondatore e ad di D-Share.

Una valanga di fiction: arriva Disney+, Netflix apre a Roma. Ma soprattutto crescono le coproduzioni italiane. Anna Rotili ha sentito i responsabili della produzione di fiction di Rai, Mediaset, Sky e per la prima volta di Netflix, racconti di esperti che fanno capire come mai le serie tv saranno la grande risorsa per le programmazioni televisive, private di molti show di intrattenimento per contenere contagio del virus.
E che la televisione sia ancora un media fortissimo e irrinunciabile anche per gli investitori pubblicitari è il mantra di Giovanni Ciarlariello, alla guida di Sky Media Italia che in una lunga intervista racconta la nuova organizzazione e le sue strategie quando non si sapeva ancora dei primi contagiati italiani. Tutto servirà quando usciremo dall’incubo virale.

Questo e molto altro nel numero di Prima che esce in edicola e sul digitale, mentre tutta la redazione lavora da casa.

Scegli l’abbonamento che preferisci:
‘Prima’ edizio
ne cartacea (comprende la preziosa guida Uomini Comunicazione)
‘Prima’ edizione digitale per tablet e smartphone
‘Prima’  offerta combinata carta-digitale
 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il nuovo numero di ‘Prima Comunicazione’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima Comunicazione’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

‘Prima comunicazione’ dall’edicola all’online – La comunicazione della Corte Costituzionale e della presidente Marta Cartabia

‘Prima comunicazione’ dall’edicola all’online – La comunicazione della Corte Costituzionale e della presidente Marta Cartabia

Intesa Sanpaolo motore per Wsviluppo sostenibile e inclusivo

Intesa Sanpaolo motore per Wsviluppo sostenibile e inclusivo