Traffico record per i siti di informazione, ma la crescita si stabilizza. Dati di Audiweb Week nella terza settimana di marzo

Le rilevazioni di Audiweb Week nel periodo dal 16 al 22 marzo indicano che l’interesse del pubblico per l’informazione online è sempre altissimo, con incrementi anche a tre cifre rispetto al periodo precedente lo scoppio dell’epidemia in Italia, ma dopo tanti giorni di emergenza la crescita degli utenti unici si è stabilizzata.

Sui cento brand della nostra tabella, 57 vedono aumentare la propria audience rispetto alla settimana precedente, gli altri 43 registrano invece un calo. Siamo comunque sempre su cifre eccezionali di traffico, come dimostrano le ultime due colonne, dove il confronto è fatto appunto con il periodo prima della crisi: rispetto alla situazione di relativa normalità delle quattro settimane tra il 20 gennaio e il 16 febbraio, nella terza settimana di marzo un terzo dei brand ha raddoppiato, come minimo, i propri utenti unici, arrivando in alcuni casi fino a triplicarli o quadruplicarli.

Aumenti molto forti registrano in particolare i giornali economico finanziari: Il Sole 24 Ore ha quasi triplicato i suoi utenti unici (+187%), Milano Finanza li ha quadruplicati (+294%), QuiFinanza di Italiaonline è cresciuto del 90%, Business Insider del gruppo Gedi del 127%.

La domanda di informazione da parte del pubblico ha spinto all’insù l’audience di tutti i siti che fanno parte della categoria Current events & Global news di Audiweb, vale a dire i quotidiani online nazionali e locali, i giornali nativi digitali, i siti delle agenzie di stampa e dei telegiornali, tutti in crescita a due cifre rispetto al periodo pre crisi, anche se nell’ultima settimana per molti c’è stato un rallentamento.

In forte crescita i siti dedicati agli studenti, in particolare WeSchool di Marco De Rossi, fortemente impegnato nelle iniziative per la scuola digitale, che ha più che quintuplicato i suoi utenti unici settimanali. In controtendenza i giornali sportivi, penalizzati dal blocco delle attività agonistiche, come quelli sui viaggi e molti magazine femminili, che però registrano una ripresa di interesse
nell’ultima settimana. Vanno sempre forte i siti di cucina come La Cucina Italiana (+59% sulla settimana 9-15 marzo), Cookist (+47%), Buonissimo (+32%), GialloZafferano (+28%) e Sale&Pepe (+27%).

Le prime quattro posizioni sono invariate rispetto alla precedente classifica: primo è il Corriere della Sera (24,5 milioni di utenti unici settimanali), seconda la Repubblica (21 milioni), terzo Il Messaggero con il suo network di siti aggregati (16,4 milioni), quarto TgCom24 (15,4 milioni). LaStampa.it guadagna tre posizioni e sale al quinto posto con 13,3 milioni di utenti unici (+8,5%); Il Fatto Quotidiano si conferma sesto con 12,5 milioni. Fa un balzo in avanti GialloZafferano, il sito di cucina di Mondadori, che passa dall’undicesimo al settimo posto (+28%). Perde tre posizioni invece Fanpage, ottavo. Nono è Il Sole 24 Ore, in leggero calo rispetto alla settimana precedente (quella del crollo delle Borse e della crisi internazionale). Decimo, infine, il sito dell’Ansa.

Per segnalazioni: cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Internet, a marzo -20,4% per la pubblicità. Fcp-Assointernet: +4,6% per la fruizione da smartphone

Internet, a marzo -20,4% per la pubblicità. Fcp-Assointernet: +4,6% per la fruizione da smartphone

Audiweb Week 4-10 maggio: per i siti di news traffico sopra la media, ma in contrazione rispetto a fase emergenza

Audiweb Week 4-10 maggio: per i siti di news traffico sopra la media, ma in contrazione rispetto a fase emergenza

Top programmi tv più attivi sui social. Ad aprile vince Fazio, sul podio Iene e Amici. Top ten tutta Mediaset per i post

Top programmi tv più attivi sui social. Ad aprile vince Fazio, sul podio Iene e Amici. Top ten tutta Mediaset per i post