31 marzo Harry Potter precede Musica che unisce. Floris stacca Berlinguer e Buonamici

La novità assoluta, l’evento di serata, era in onda sull’ammiraglia pubblica: ieri 31 marzo Rai 1 ha promosso una raccolta fondi destinata alla Protezione Civile, con uno show alternativo, costruito ‘sfruttando’ le misure restrittive in atto in questo periodo e chiamando gli artisti ad esibizioni da casa, da subito dopo il Tg1 delle 20.00, senza spot, né connessione via studio dei contributi filmati, con la voce guida di Vincenzo Mollica. Il tutto nel martedì dei talk: a parlare di Covid-19 Mediaset ha schierato il secondo speciale del telegiornale affidato a Cesara Buonamici, che si è confrontata con gli appuntamenti classici di La7 e Rai3, mentre su Italia1 è continuata la fenomenale saga di ‘Harry Potter’ e su Rai2 ‘Pechino Express. Ieri è stata questa la graduatoria del prime time.

Su Italia 1 ‘Harry Potter e il principe mezzosangue’, con Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson, ha avuto 4,442 milioni di spettatori e il 15,8% dominando la scena.

Su Rai1 la produzione ‘Musica che unisce’, con la voce narrante di Vincenzo Mollica, ha avuto 3,596 milioni di spettatori ed 14,1% di share, portando a casa un risultato tutto sommato soddisfacente.

E’ rimasto stabile il seguito di ‘Pechino Express’ su Rai2. La puntata che ha salvato alla fine Le Collegiali ha avuto l’ottimo risultato di 2,446 milioni di spettatori con il 9%. Tra gli appuntamenti con l’informazione, lo speciale su Canale 5 stavolta ha perso il confronto con i rivali in termini di ascolti.

Giovanni Floris ha proposto un folto drappello di ospiti, puntando ancora molto e a più riprese su Ilaria Capua, e poi interrogando Luciana Lamorgese, Paolo Gentiloni, Suor Smerilli, Carlo Calenda, Edward Luttwak, Alessandro Sallusti, Corrado Augias, Walter Ricciardi, Carlo Cottarelli, Francesco Stellacci. Su La7 ‘DiMartedì’ ha così ottenuto 1,730 milioni di spettatori ed il 6,2%.

Bianca Berlinguer ha fatto un racconto più tradzionale. Su Rai3 ‘#Cartabianca’ è ripartita con Mauro Corona in avvio ed ha ‘ospitato’ tra gli altri Luca Zaia, Massimo Galli, Pierluigi Bersani, Mario Monti, Cristina Parodi, Antonio De Caro, Pierpaolo Sileri, Andrea Scanzi, Valerio Rossi Albertini. Così organizzato il programma ha avuto 1,515 milioni di spettatori ed il 5,5%.

Su Canale 5 ‘Speciale Tg5- Una luce di speranza ma come ripartire?’, con Cesara Buonamici alla conduzione e tanti ospiti e interlocutori collegati (Silvio Brusaferro, Alberto Mantovani, Giuseppe Ippolito, Giulio Gallera, Francesco Boccia, Renato Brunetta)ha avuto 1,415 milioni e il 5,9%.

Su Rete 4 la pellicola ‘La ragazza del dipinto’ ha conseguito 1,023 mln di spettatori e 3,5% di share). In access, tra i programmi giornalistici, è stata vincente La7, con una prestazione quasi da record ma con meno vantaggio su Rai2, e con Rete4 un po’ più staccata.

‘Otto e mezzo’, con Lilli Gruber alla conduzione e Tito Boeri, Annalisa Cuzzocrea, Antonio Padellaro, Luigi Aurisicchio tra gli ospiti, ha conseguito 2,347 milioni di spettatori e 7,6%.

Su Rai2 il ‘Tg2Post’, con Manuela Moreno alla conduzione, tanti inviati in collegamento dal territorio e Giulio Tremonti, Carlo Calenda, Claudio Durigon polemico col programma al telefono, ha avuto 1,889 milioni e il 6,1%.

Su Rete 4 per ‘Stasera Italia’, con Barbara Palombelli alla conduzione e Daniele Capezzone, Giovanni Toti, Giulio Sapelli, Pierferdinando Casini tra gli ospiti, ha conquistato 1,469 milioni spettatori e il 4,8% di share e 1,7 milioni e il 5,4%.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Gotv, a marzo investimenti pubblicitari “non significativi” con spazio a campagne sociali. Fcp-AssoGo: pianificazione in ripresa da giugno

Gotv, a marzo investimenti pubblicitari “non significativi” con spazio a campagne sociali. Fcp-AssoGo: pianificazione in ripresa da giugno

Immuni, via al test in tre Regioni. I ministri dell’Ue: «Cerchiamo soluzioni tecnologiche valide anche oltre i confini»

Immuni, via al test in tre Regioni. I ministri dell’Ue: «Cerchiamo soluzioni tecnologiche valide anche oltre i confini»

Internet, a marzo -20,4% per la pubblicità. Fcp-Assointernet: +4,6% per la fruizione da smartphone

Internet, a marzo -20,4% per la pubblicità. Fcp-Assointernet: +4,6% per la fruizione da smartphone