Coronavirus, Uefa e federazioni a lavoro sui calendari: campionati e coppe anche in estate

Condividi

Sono state sospese le amichevoli delle nazionali previste a giugno, che potrebbero essere giocate più avanti. La decisione è stata presa nella riunione fra la Uefa e i segretari generali delle 55 federazioni per fare spazio ai calendari dei campionati nazionali, della Champions e dell’Europa League, che si intende portare a termine dopo la sospensione per l’emergenza coronavirus.

Dal vertice è emerso l’orientamento di far disputare anche a luglio e agosto le coppe europee, che comunque la Uefa vuole concludere anche se qualche campionato non dovesse ripartire.

(Foto Ansa – EPA/JEAN-CHRISTOPHE BOTT)

Il rinvio riguarda anche le partite di spareggio per Uefa Euro 2020 e le partite di qualificazione per la Uefa Women’s Euro 2021.  La Uefa ha poi deciso di annullare l’Europeo Under 17 previsto per maggio 2020; l’europeo femminile Under 19 in programma per luglio 2020; la fase finale dell’Europeo Under 17 Femminile in programma a maggio. Anche la fase finale dell’Europeo Under 19 in programma per luglio è stato rinviato a data da destinarsi.

Per quanto riguarda le finali Uefa Futsal Champions League in programma per aprile 2020 sono posticipate fino a nuovo avviso.

La Uefa ha deciso un allentamento del Fair play finanziario per la crisi legata al coronavirus. Il Comitato esecutivo “ha sospeso le norme sulle licenze relative alla preparazione e alla valutazione delle future dichiarazioni finanziarie dei club, esclusivamente per la partecipazione alle competizioni Uefa 2020/21”. Come chiariscono fonti Uefa, per la prossima stagione non sarà necessario presentare il bilancio, che però verrà calcolato per il break-even del triennio. E nell’esame della situazione finanziaria dei club verranno tenute in considerazione specifiche circostanze legate all’emergenza.