Reputazione. Come tutelare il ‘grande capitale’ nell’era dell’innovazione?

“Reputazione. Come tutelare il ‘grande capitale’ nell’era dell’innovazione?” è il tema scelto dallo studio di comunicazione The Skill, specializzato in brand storytelling, reputation management, crisis e litigation pr come nuovo appuntamento per il ciclo “Skill breakfast. I caffè della competenza”, nati un paio di anni fa e, causa Covid-19, proposti in chiave virtuale.

La società fondata da Andrea Camaiora affronta l’argomento Reputation con un parterre composto dal giornalista TG1, docente e studioso, Francesco Giorgino, dall’avvocato civilista Gianluca Massimei (NCTM studio legale, tra i principali esperti italiani in ambito media & reputation), dall’avvocato penalista Fabio Pinelli (segnalatosi per alcuni casi giudiziari di maggiore scalpore), da Antonello Racanelli (procuratore aggiunto della Repubblica a Roma e già componente del Csm) e dal vice direttore del Corriere della Sera, Pierluigi Battista.

A confrontarsi con i relatori, oltre a un panel selezionatissimo di imprenditori, manager, giornalisti, avvocati, medici e commercialisti, anche quattro professionisti di The Skill: Fabrizio de Feo (head of Media relations), Lorenzo Munegato (capo Area Nord Est), Roberta Polese (litigation pr specialist) e Giovanni Cioffi (head of brand storytelling e social networking).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti