Mondadori: management si taglia del 50% ‘variabile’ del 2020. L’ad Mauri: uniti davanti a scenario incerto

Di fronte all’emergenza Coronavirus, il management di prima linea della Mondadori si taglia la metà della retribuzione variabile per il 2020, con una scelta che verrà condivisa in misura significativa anche dalle altre figure dirigenziali del gruppo. E’ quanto contenuto, tra l’altro, in una mail che l’amministratore delegato Ernesto Mauri ha inviato a tutti i dipendenti e collaboratori.

Ernesto Mauri

“Ancora una volta voglio ringraziarvi a uno a uno per l’impegno e la passione che dimostrate ogni giorno, pur in questo periodo – di ben quattro settimane – molto difficile per tutti. Col potenziamento dello smart working, con oltre 1.500 colleghi coinvolti – possiamo lavorare in sicurezza da remoto”, scrive Mauri, secondo il quale “non sappiamo quanto ancora durerà questa emergenza; sappiamo però che dobbiamo affrontarla insieme, uniti, anche a fronte di qualche sacrificio nonostante un 2019 di risultati soddisfacenti”. “In queste ultime settimane, infatti, i nostri mercati di riferimento hanno iniziato a soffrire e le previsioni a breve dei rispettivi andamenti non sono rassicuranti”.

“E proprio per questo scenario incerto, con i membri del Comitato di gestione del Gruppo Mondadori abbiamo deciso la riduzione del 50% della retribuzione variabile di nostra competenza relativa al 2020”.

“Si darà corso inoltre, nei confronti dei dirigenti, direttori e vice direttori di testata, a una revisione significativa delle modalità e dei criteri di erogazione della parte variabile; infine, per avere un ulteriore strumento oltre allo smart working e all’utilizzo delle ferie, abbiamo concordato con le organizzazioni sindacali il ricorso alle forme di sostegno e agli interventi eccezionali messi in campo dal Governo”, conclude l’a.d. del gruppo di Segrate.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali