Partite a porte chiuse e un canale tv in chiaro. Le idee della Premier per ripartire a giugno

Venerdì la ripresa del campionato è stata rinviata a data da destinarsi, ma già in giugno la Premier League potrebbe ricominciare. Secondo il tabloid Mirror la lega inglese sta discutendo con il governo e le autorità sanitarie per tornare a giocare nel giro di due mesi. Al termine dell’ultima riunione i 20 club della massima divisione inglese si sono accordati per la ripresa del campionato solo “quando ci saranno tutte le necessarie condizioni di sicurezza”.

(Foto Ansa – EPA/PETER POWELL)

Nei piani della Premier, le ultime 92 partite della stagione verranno giocate a porte chiuse, nel giro massimo di sei settimane. Un tour de force che verrebbe trasmesso non solo dalle televisioni a pagamento ufficiali (Sky e Bt Sport), ma anche da un canale in chiaro, per assicurare il massimo pubblico televisivo possibile.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali