6 aprile Montalbano distanzia Potter. Ranucci regola Porro al rientro

Identica per schemi a quella di sette giorni prima la serata tv del 6 aprile, con i casi ed i morti per coronavirus in flessione e i provvedimenti economici del governo per contrastare gli effetti del corona virus quale tema centrale delle news e dei programmi di approfondimento. In prime time sulle principali generaliste sono andati in onda una replica de ‘Il Commissario Montalbano’, un altro capitolo della saga di ‘Harry Potter’, altri due film e poi, in tema informazione, il confronto tra ‘Report’ ed il rientrante ‘Quarta Repubblica’ su Rete4. La conferenza stampa del Premier, Giuseppe Conte, condotta con altri tre ministri, è stata trasmessa integralmente dall’edizione straordinaria del Tg1 e dalle reti all news, mentre altre emissioni e appuntamenti si sono fermati quando è iniziata la fase delle domande dei giornalisti ai rappresentanti dell’esecutivo.

I meter di Auditel hanno quindi registrato così il risultato delle news di quella fascia: alle 20.00 il ‘Tg1’ è arrivato a 7,8 milioni di spettatori ed il 25,84%, il ‘Tg5’ a 6,041 milioni e 20,3% di share, con il ‘TGLa7’ a 1,776 milioni di spettatori e il 6%. Ma ecco cosa è successo subito dopo.

In prime time ha vinto ‘Il Commissario Montalbano’. L’episodio ‘Un Diario del ‘43’, con Luca Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta, Angelo Russo, Sonia Bergamasco nel cast stabile dei protagonisti, ha portato Rai1 a quota 5,970 milioni di spettatori e 20% (in calo di un punto e mezzo rispetto alla replica di sette giorni prima).

Su Italia 1 ‘Harry Potter e I doni della morte parte prima’, con Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson e Helena Bonham Carter, Ralph Fiennes, Alan Rickman, ha avuto 4,622 milioni di spettatori e il 16,4%, mantenendo il trend da record.

La commedia su Canale 5, ‘Il 7 e l’8’, con Valentino Picone, Salvo Ficarra, Consuelo Lupo, Eleonora Abbagnato, ha avuto a 2,665 milioni di spettatori e il 9,5%, battendo quindi stavolta la terza rete pubblica.

Su Rai Tre ‘Report’, con l’autorevole squadra di Sigfrido Ranucci impegnata sul corona virus, è calato a 2,550 milioni e 8,5% (sette giorni prima aveva conseguito ben 3,093 milioni di spettatori e il 10% di share).

Su Rete 4 ‘Quarta Repubblica’, con Nicola Porro guarito dal Covid-19 alla conduzione, e Giorgia Meloni, Attilio Fontana, Luca Zaia, Giovanni Toti, Stefano Buffagni, Andrea Ruggieri, Carlo Calenda, Marco Tronchetti Provera, Giovanni Di Perri, Benedetto Della Vedova, Edward Luttwak, Giovanni Cagnoli, Emiliana Alessandrucci, Vittorio Sgarbi, Alessandro Sallusti, Maria Giovanna Maglie, Daniele Capezzone, Pietrangelo Buttafuoco e Constanze Reuscher. tra gli altri ospiti, ha ottenuto 1,655 milioni di spettatori e 7%.

In coda, la graduatoria ha messo in fila così le reti: su Rai2 la replica di ‘Stasera Tutto è possibile’ ha raccolto 1,094 milioni di spettatori e il 4,1%; su La7 la pellicola ‘L’uomo della pioggia’ a 710mila spettatori e il 2%. In access sono andati bene gli appuntamenti dell’informazione, in parte correndo dopo e per una fase ‘contro’ la conferenza stampa di Conte trasmessa da Rai1 integralmente.

Su La7 ‘Otto e mezzo’ è arrivato a 2,331milioni e 7,4% con Massimo Cacciari, Annalisa Cuzzocrea, Andrea Scanzi e Vittoria Colizza ospiti di Lilli Gruber.

Su Rete 4 per ‘Stasera Italia’, con Barbara Palombelli alla conduzione, 1,3 milioni spettatori e 4,2% di share nella prima parte e 1,842 milioni e il 5,9% nella seconda parte.

Su Rai2 per ‘Tg2 Post’ con Manuela Moreno alla conduzione e tra gli ospiti Federico D’Incà e Marco Marsilio, 1,225 milioni e 3,9% di share.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA