Rai, Salini: risparmi su diritti tv sportivi ma meno pubblicità; ridefiniamo programmazione estiva su prolungarsi emergenza

Nell’anno del coronavirus i conti della Rai beneficeranno per il minor esborso in termini di diritti tv per grandi eventi sportivi come Europei e Olimpiadi, ma peseranno negativamente i minori introiti pubblicitari. Lo sottolinea l’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini in una intervista al Sole 24 Ore.

Fabrizio Salini (Foto ANSA/ANGELO CARCONI)

A chi gli chiede se dalla previsione di un rosso di 65 milioni si possa arrivare a chiudere il 2020 in pareggio o in attivo, Salini replica: “Stiamo valutando accuratamente tutti gli elementi per stimare la chiusura di quest’anno. I due grandi eventi sportivi porteranno a un risparmio di costi, ma va calcolata la stima sulla diminuzione dei ricavi pubblicitari. Continuiamo a lavorare con determinazione al fine di tenerci il più possibile vicini al risultato previsto nel budget 2020. Olimpiadi ed Europei sono stati posticipati al prossimo anno e avranno un impatto, di cui dobbiamo già tener conto, sul 2021. Stiamo peraltro ridefinendo la nostra programmazione estiva non solo sulla base dell’assenza dei grandi eventi sportivi ma di una più ampia e articolata platea televisiva dovuta, purtroppo, al possibile prolungarsi dell’emergenza sanitaria”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA