Vigilanza Rai, Di Nicola (M5S): a ufficio di presidenza solo per cortesia istituzionale. Discutere operato di Barachini

“Per pura cortesia istituzionale parteciperemo oggi pomeriggio alla riunione informale dell’ufficio di presidenza convocato dal presidente Barachini. Lo faremo solo per il tempo necessario a ribadire ciò che abbiamo già chiesto, cioè una riunione della Commissione di Vigilanza Rai nelle sedi proprie per discutere dell’operato dello stesso presidente Barachini”. Così, in una nota congiunta, il vicepresidente della Commissione di Vigilanza Rai Primo Di Nicola e la capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Vigilanza Francesca Flati.

Primo Di Nicola (Foto ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

“È bene, di fronte alla portata delle polemiche, all’uso strumentale della Vigilanza che il presidente Barachini ha fatto inviando la sua lettera personale ai vertici della Rai – proseguono – e alle conseguenze che questa lettera ha avuto sulla linea informativa ed editoriale del servizio pubblico, snaturata e minata nella sua autonomia, che la riunione non sia informale, come avverrà oggi, ma ufficiale, verbalizzabile nei luoghi istituzionali deputati, con una trasmissione nel circuito parlamentare in modo che sia disponibile per tutti, a cominciare dagli organi di informazione”.

“Rinnoviamo pertanto la richiesta che la Commissione si possa riunire, a Roma, o domani o giovedì. I cittadini devono poter seguire i lavori della Vigilanza, come sempre avviene. E il presidente Barachini si deve assumere le responsabilità dell’azione del tutto personale avviata nei confronti dell’azienda con una lettera di cui, noi, ufficialmente non conosciamo ancora oggi i contenuti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%