A febbraio online 43,3 milioni di italiani. Audiweb: ogni giorno 7 persone su dieci navigano con lo smartphone

La total digital audience nel mese di febbraio ha raggiunto 43,3 milioni di utenti, pari al 72,6% della popolazione di 2+ anni. In questo secondo mese dell’anno ha navigato da smartphone l’83,7% della popolazione maggiorenne. Lo segnalano i nuovi dati Audiweb,nei quali si sottolinea che nel giorno medio sono stati 34,9 milioni gli utenti online dai device rilevati. Più in dettaglio, erano online 10,8 milioni di utenti di 2+ anni tramite Computer, 4,8 milioni da Tablet (il 10,6% dei 18-74enni) e/o 30,4 milioni da Smartphone (il 67,6% dei 18-74enni).

(elaborazione Audiweb)

Dai dati sulla popolazione online risulta che nel giorno medio del mese di febbraio erano online dai device rilevati il 60,7% degli uomini (18 milioni) e il 56,4% (quasi 17 milioni) delle donne con una quota molto elevata di 25-54enni – l’83,3% dei 24-35enni, l’84% dei 35-44enni e l’82,3% dei 45-54enni – quote pressoché simili per i 18-24enni (il 75,5%) e i 55-64enni (il 74,1%) e il 30,9% dei over 64enni.

(elaborazione Audiweb)

La navigazione online è effettuata principalmente da Smartphone, con il 67,6% della popolazione maggiorenne (34,2 milioni) online tramite questi device e una maggiore penetrazione tra le fasce d’età intermedie di 25-54 anni che, di riflesso, ritroviamo tra le più coinvolte in generale sui device rilevati, come rappresentato nel grafico precedente.

(elaborazione Audiweb)

Per quanto riguarda la fruizione di internet da Smartphone, nel giorno medio di questo mese di rilevazione troviamo il 66,4% degli uomini maggiorenni (15 milioni) e il 68,9% delle donne maggiorenni (15,3 milioni) e, più in dettaglio, il 68% dei 18-24enni (quasi 3 milioni), il 76,5% dei 25-34enni (5 milioni), il 75,5% dei 35-44enni (6.5 milioni), il 74,4% dei 45-54enni (7,3 milioni), il 65,5% dei 55-64enni (5,5 milioni) e il 42,7% degli over 64 anni (3 milioni).

(elaborazione Audiweb)

Erano online nel giorno medio il 61,6% della popolazione del Nord Ovest (9,8 milioni), il 56,8%del Nord Est (6,1 milioni), il 59,1% dell’area Centro (6,8 milioni) e il 56,9% dell’area Sud e Isole (12,2 milioni).

(elaborazione Audiweb)

Per quanto riguarda i dati sulle sotto-categorie di siti più visitati nel mese di febbraio, non si riscontrano particolari variazioni rispetto ai mesi precedenti. Infatti, i dati a totale mezzo per questo mese con due giorni in meno rispetto a gennaio non vengono ancora condizionati dall’emergenza Covid-19, mentre effetti parziali si iniziano ad intravedere su specifici contenuti, ad esempio le News online.
In questo mese tra le categorie di siti e servizi più visitati: i motori di ricerca – sottocategoria Search – raggiungono il 95,3% degli utenti online (41,3 milioni di utenti), i contenuti della sottocategoria Video/Movies sono consultati dall’89,6% degli utenti online (38,9 milioni di utenti), i Social Network – Member Communities – dall’89,5% (38,8 milioni di utenti), i siti dedicati ai servizi e tool online – Internet Tools /Web Services – dall’88,9% (38,5 milioni di utenti, i siti e i portali generalisti -General Interest Portals & Computer – dall’88,8% (38,5 milioni), le news online – Current Event & Global News – dall’88,1% degli utenti online (38,2 milioni).

(elaborazione Audiweb)

Tutte le informazioni sul nuovo sistema Audiweb 2.0 e sui dati disponibili sono consultabili sul sito www.audiweb.it e nel documento completo delle Note Informative consegnate ad Agcom e pubblicate sul sito.

Leggi o scarica il documento di sintesi con i dati di febbraio (.xls)
Leggi o scarica la nota Audiweb (.docx)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti