Leonardo, il volto di una grande serie

Oggi compirebbe 568 anni. Ma non li dimostra. Leonardo Da Vinci ha il volto televisivo di Aidan Turner, 36enne irlandese che il pubblico ha già apprezzato nella serie in costume ‘Poldark’.

Aidan Turner (foto Angelo Turetta)

‘Leonardo’, di cui in occasione del compleanno viene diffusa oggi la prima clip, è una serie evento Rai prevista per il 2021. Una coproduzione internazionale – di Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions e RTVE – finita anche lei nelle maglie del virus (come racconta sul numero di aprile di ‘Prima’ il produttore Luca Bernabei), ma destinata a diventare uno dei grandi eventi della stagione, quando questa riprenderà.

Come lo stesso Bernabei dice: “Con questo racconto arriva ai nostri giorni con tutta la sua forza un’esortazione a credere nel genere umano, nelle sue straordinarie capacità e nella possibilità di guardare al futuro oltre gli orizzonti che oggi appaiono come ostacoli insormontabili, come farebbe un genio modernissimo come Leonardo Da Vinci. Dall’Italia al mondo un messaggio di speranza e un modello di rinascita che sentiamo, in questo momento, ancora di più attuale”.

 

Luca Bernabei

Una prospettiva vicina a quella di Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, secondo cui “Leonardo ci offre un esemplare modello di umanità che è anche un invito alla fiducia nelle capacità degli uomini di affrontare i problemi della vita con la versatilità di chi ha saputo tenere insieme in una sintesi prodigiosa la scienza e la poesia, la tecnologia e l’arte. Per questo, siamo felici di restituire al pubblico il senso di un’esperienza sofferta e affascinante che dal Rinascimento ci aiuta a guardare il futuro”.

Eleonora Andreatta (foto Ansa)

Eleonora Andreatta (foto Ansa)

E se oggi non è possibile parlare di un qualsiasi argomento, arte e cultura in primis, prescindendo dall’emergenza in cui tutti ci troviamo immersi, è insomma anche vero che dal passato possono arrivare delle indicazioni capaci di illuminare un’idea di domani.
Non a caso, la serie ‘Leonardo’ – scritta da  Frank Spotnitz, autore di ‘X-Files’ e dei ‘ Medici’, e da Steve Thompson, autore di ‘Sherlock’ e ‘Doctor Who’ – racconta non solo il genio ma anche la storia dell’uomo e il suo carattere. Una personalità complessa di cui la fiction, diretta da  Dan Percival (‘The Man in the High Castle’) e Alexis Sweet (‘Don Matteo’), intende esplorare gli anfratti.

Nel cast, con Aidan Turner, Giancarlo Giannini interpreta il maestro di Leonardo, mentre Matilda De Angelis è la sua musa, Caterina Da Cremona, e ‘The Good Doctor’ Freddie Highmore compare nei panni di un investigatore chiamato dal podestà un mistero che circonda l’autore della Gioconda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti