Campiello Giovani: annunciati via social i cinque finalisti

Quattro donne e una pecora. Anzi, molte pecore, che scelgono di ribellarsi allo sfruttamento dell’uomo. Mentre per quello che riguarda le donne, anche lì sono viste dalla prospettiva della resilienza, femminile nel caso. E così la protagonista di ‘Meduse’ decide di accettare una gravidanza pur non desiderata, e – all’inverso – quella di ‘Ipnotico’ lasca la figlia e il marito per non farsi schiacciare in una identità in cui più non si riconosce.

Cinque storie, cinque giovani scrittori. Che in autunno si contenderanno il premio, un viaggio studio (ammesso che le frontiere si riaprano) in un Paese europeo. Per il momento, ancora chiusi non solo i confini italiani, ma pure le porte di casa, la cinquina dei finalisti del Campiello Giovani è stata annunciata online. Condotta dal regista e attore Davide Stefanato, è stata trasmessa in diretta sui canali Instagram, Facebook, YouTube e Twitter del Campiello.

Il premio, di cui è partner Intesa Sanpaolo, è ormai arrivato alla 25esima edizione, ed è aperto ai giovani scrittori fra i 15 e i 22 anni.  I cinque prescelti, su 25 semifinalisti, sono: Arianna Babbi, 22 anni, di Classe (Ra); Michele Panichi, 19enne da Napoli; Sahara Rossi, 21, romana; Federico Schinardi, ventenne veronese; Flavio Zucca, 21 anni, Roma. A loro si aggiunge la quindicenne Costanza Carraro, che con ‘Imprevedibile’ vince il riconoscimento speciale al miglior racconto socio-ambientale, protagonista una famiglia vietnamita in fuga da Saigon.

Enrico Carraro, presidente di Confindustria Veneto e della Fondazione Il Campiello, ha sottolineato il fatto che anche in emergenza bisogna “continuare a pensare al futuro”. Mentre Renzo Simonato, direttore regionale Triveneto di Intesa Sanpaolo, osserva: “Soprattutto in questo momento, che ha cambiato radicalmente la vita dei giovani, coltivare la cultura, anche attraverso strumenti digitali, è fondamentale per proseguire il percorso formativo”. Testimonianze di come sia importante guardare oltre, soprattutto con gli occhi dei ragazzi e della cultura.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Premier League riparte il 17 giugno

La Premier League riparte il 17 giugno

Rai, l’ad Salini smentisce le voci di dimissioni: eventualità esclusa. Obiettivo portare avanti percorso iniziato

Rai, l’ad Salini smentisce le voci di dimissioni: eventualità esclusa. Obiettivo portare avanti percorso iniziato

Edicole, a Milano potranno emettere certificati anagrafici. Snag: nuovo modello commerciale

Edicole, a Milano potranno emettere certificati anagrafici. Snag: nuovo modello commerciale