Dubbi sulla sicurezza dell’app per il tracciamento dei contagi: il Parlamento chiede informazioni ai servizi segreti

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

Stretta sulla cyber sicurezza finanziaria. Banca d’Italia e Ivass, assieme ai gruppi del comparto, stanno «irrobustendo le difese del sistema finanziario nazionale». Le due istituzioni, si legge nella nota, stanno affrontando con particolare attenzione le sfide poste dalla pandemia: la crescita esponenziale del phishing via e-mail e gli attacchi contro le infrastrutture informatiche ospedaliere.

Immuni, il Copasir chiede l’intervento dei servizi segreti. Secondo quanto riportato oggi da La Stampa, nella riunione prevista domani per analizzare – tra le altre questioni – pro e contro dell’app per il tracciamento dei contagi sviluppata da Bending Spoons, i membri del Comitato chiederanno che siano interpellati i Servizi per capire se la sicurezza nazionale sia in qualche modo a rischio.

Una delle applicazioni proposte al governo olandese per il tracciamento dei contagi ha subìto un “data breach”, cioè una esposizione di dati. Stando a quanto scrive il quotidiano DeStandard, circa 100­200 nomi, email, password criptate sono state rese pubbliche. «Un errore umano, in mezz’ora abbiamo risolto», ha minimizzato uno dei creatori dell’app.

Google sta sviluppando una sua carta di debito, sia fisica che virtuale, rivale della Apple Card. A riferirlo è il sito tecnologico americano TechChrunch, che cita fonti anonime e pubblica la foto del prodotto. In base a queste indiscrezioni, la carta si appoggerebbe sul sistema di pagamento mobile Google Pay e riporterebbe anche il brand della banca partner.

Alibaba investe nel cloud. Secondo quanto riportato oggi da Milano Finanza, nei prossimi tre anni Alibaba Group Holding investirà 200 miliardi di yuan (28,28 miliardi di dollari) in infrastrutture cloud, come sistemi operativi e server. Alibaba, secondo la società di ricerche di mercato Gartner, ora è il terzo fornitore di servizi cloud al mondo per quota di mercato.

A New York ci si può sposare virtualmente: lo ha decretato sabato in un’ordinanza il governatore dello Stato Andrew Cuomo, subito dopo avere esteso le misure di distanziamento sociale fino al 15 maggio. Da ora in poi ­ e fino almeno alla fine del lockdown ­ gli abitanti dello stato possono compilare online la burocrazia nuziale, dai permessi al certificato di matrimonio; e soprattutto possono dire “sì lo voglio” in nozze officiate a distanza tramite videochat, che avranno valore legale.

L’Australia segue a ruota la Francia: il ministro del tesoro del paese ha chiesto all’Antitrust di scrivere un codice di condotta con il quale obbligare Google e Facebook a pagare gli editori per l’utilizzo dei loro articoli.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%