La Serie A dice sì compatta a ripresa campionato. Respinta la richiesta di Sky per sconto su diritti tv

L’interruzione del campionato, a causa dell’emergenza coronavirus, condiziona anche i diritti tv. Nel corso dell’assemblea della Serie A di oggi, in video-conferenza, si è tornati a parlare dei rapporti con le pay-tv. La Lega ha ricevuto una lettera di Sky Sport che chiede uno sconto sul compenso relativo a questa stagione.

L’emittente di Santa Giulia, come Dazn e Img (titolare dei diritti esteri), deve ancora pagare l’ultima rata bimestrale di questa annata, per i mesi di maggio e giugno. Lo stop del campionato, secondo Sky, deve portare a una riduzione della cifra.
L’assemblea all’unanimità ha votato contro questa richiesta e al momento non ha nemmeno concesso una dilazione al pagamento dell’ultima rata. Del rinvio dell’ultima tranche se ne riparlerà nelle prossime settimane, quando sarà più chiaro se e quando la Serie A ripartirà.

(Foto ANSA)

A questo proposito, tutti i club hanno votato a favore della decisione di portare a termine la stagione, come si legge nel comunicato finale, “qualora il governo ne consenta lo svolgimento, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza. La ripresa dell’attività sportiva, nella cosiddetta fase 2, come già evidenziato in passato, avverrà in ossequio alle indicazioni di Fifa e Uefa, alle determinazioni della Figc, nonché in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori”.

Questo voto all’unanimità è particolarmente significativo perché nelle ultime settimane alcune squadre, in particolare Torino, Brescia e Sampdoria, si erano espresse per la necessità di chiudere qui la stagione.

Da Sky sottolineano che la lettera inviata alla Lega “si inserisce nel solco del dialogo costruttivo con la Lega, che continuerà alla ricerca di una soluzione reciprocamente utile in vista delle prossime scadenze”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Coppa Italia, la finale del 2020-21 si giocherà a Milano.  Torna a San Siro dopo 14 anni

Coppa Italia, la finale del 2020-21 si giocherà a Milano. Torna a San Siro dopo 14 anni

La proprietà della Roma passa a Dan Friedkin per 600 milioni di euro

La proprietà della Roma passa a Dan Friedkin per 600 milioni di euro

Solo ‘J’ per Juventus, sparisce lo stemma bianconero con il simbolo di Torino

Solo ‘J’ per Juventus, sparisce lo stemma bianconero con il simbolo di Torino