Calcio, Spadafora domani incontra Figc. Lega Serie A: vogliamo portare a termine la stagione

Dopo la doccia gelata sulle aspettative dei tifosi del calcio di serie A sulla ripresa del campionato, data dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora nel suo intervento ieri sera a Tg2 Post ( “Non dò per certo nè la ripresa degli allenamenti il 4 maggio, nè del campionato”) oggi, alla vigilia dell’incontro tra lo stesso Spadafora e la Figc per valutare la situazione, l’assemblea della Lega Serie A si è ricompattata e con il voto unanime delle 20 società aderenti ha votato un documento in cui esprime “l’intenzione di portare a termine la stagione sportiva 2019-2020, qualora il Governo ne consenta lo svolgimento, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza”. “La ripresa dell’attività sportiva, nella cosiddetta Fase 2, come sempre evidenziato in passato – si legge ancora nel documento diffuso al termine della riunione – avverrà in ossequio alle indicazioni di Fifa e Uefa, alle determinazioni della Figc, nonchè in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori”.

Vincenzo Spadafora (Foto ANSA)

Ieri l’intervento a Tg2 Post di Spadafora aveva gelato il carosello di ipotesi in ordine alla ripresa del campionato calcistico di Serie A. Senza giri di parole il ministro ha ricordato che “lo sport non è solo il calcio e non solo la Serie A. Quello che mi interessa è che riparta tutto lo sport, non solo il calcio di Serie A”. E pur riconoscendo il valore economico di quest’ultimo, una vera e propria “industria del calcio”, ha sottolineando che nell’incontro con la Figc di domani si “valuterà insieme” la situazione. La Figc ha annunciato la presentazione di un protocollo sugli allenamenti. “Dobbiamo vedere se il calcio è pronto alla ripartenza con gli allenamenti – ha detto Spadafora -, valuterò con molta attenzione, ma questo non deve dare l’illusione che riprendere l’allenamento vuol dire riprendere il campionato”. E se questa eventualità dovesse concretizzarsi, ha poi osservato il ministro “prenderemo seriamente in considerazione l’opportunità di trasmettere le partite in chiaro per garantire a tutti gli italiani la possibilità di vedere i match, proprio per la funzione sociale che ha il calcio”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il Campionato MotoAmerica Superbike 2020 trasmesso sui canali Eurosport dal 30 maggio

Il Campionato MotoAmerica Superbike 2020 trasmesso sui canali Eurosport dal 30 maggio

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting